IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, osserva il Napoli: come sta la difesa azzurra?

Milan, osserva il Napoli: come sta la difesa azzurra? - immagine 1
Rrahmani da recuperare e Kim? Il kosovaro non ci sarà contro l'Inter nella prima partita del 2023. Si guarda a Djalò ex Primavera del Milan

Redazione Il Milanista

Uno dei punti di forza della squadra di Luciano Spallettiè senza dubbio la difesa. E lo ha ampiamente dimostrato in questa prima parte della stagione. I cinque gol subiti a novembre in 4 partite hanno dimostrato che la squadra un po’ ha accusato l’assenza pesante del kosovaro Amir Rrahmani. Il difensore è ai box da quasi due mesi (dal match in casa della Cremonese dello scorso 9 ottobre) e probabilmente non lo vedremo in campo nemmeno nella sfida contro l’Inter in programma a San Siro il 4 gennaio. Anche se al suo rientro non manca molto ma sta ancora facendo i conti con i postumi dell’infortunio. Assieme a Kim Min-jae (grande colpo di mercato messo a segno quest’estate) sono due punti fondamentali per mister Spalletti. Il punto è che anche il sudcoreano non è al 100%.

Difficile dire quale delle due assenze sia più pesante per gli azzurri. Soprattutto in vista del match contro gli uomini di Simone Inzaghi fuori casa nella prima partita al rientro da questa insolita sosta. Per parlare del mercato del Napoli, De Laurentiis sta seguendo due nomi interessanti: Becao e Samardzic. Il primo è un difensore dalle indubbie qualità sul quale si appoggia la difesa della squadra di Sottil. E il Napoli lo tiene d’occhio. Per quanto riguarda il tedesco invece, il nome del classe 2002 potrebbe essere una manovra per la prossima finestra estiva di mercato. Molto duttile e versatile: ancora giovane ma già un giocatore completo. E il Napoli lo accoglierebbe a braccia aperte, complici anche i buoni rapporti tra Pozzo e il presidente De Laurentiis.

Secondo il Corriere dello Sport il Napoli starebbe mettendo gli occhi su un ex Primavera del Milan. Il suo nome è Tiago Djalò (ora al Lille). Si tratta di un difensore fisico con ampi margini di crescita e forse sarà il giusto sostituto di Juan Jesus, in scadenza a giugno. Il portoghese Tiago Djalò (22enne) è cresciuto allo Sporting Lisbona e-dopo aver militato nella Primavera del Milan- è finito in Francia. Sappiamo che gli investimenti in ottica futura a De Laurentiis piacciono e sull’agenda di Giuntoli c’è proprio il nome di Djalò.