Milan, verso l’Inter: qualche problema di formazione per Pioli

La probabile formazione nel derby del Milan in vista dell’Inter, valido per i quarti di finale di Coppa Italia.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, Alessio Romagnoli, Zlatan Ibrahimovic e Simon Kjaer

MILANO – La probabile formazione nel derby del Milan in vista dell’Inter, valido per i quarti di finale di Coppa Italia ed in programma oggi alle 20:45 allo stadio “Giuseppe Meazza” di San Siro in Milano. La gara sarà diretta dal signor Paolo Valeri della sezione di Roma, coadiuvato dagli assistenti Del Giovane e Colarossi e dal quarto uomo Chiffi; al VAR ci sarà Banti di Livorno, AVAR Paganessi.

Non fa in tempo a respirare l’infermeria di casa Milan: anche stasera Stefano Pioli non avrà molta possibilità di scelta. Ma andiamo con ordine: innanzitutto mancherà Gigio Donnarumma per squalifica e al suo posto sarà schierato Tatarusanu. In difesa riposerà Calabria con Diogo Dalot al suo posto, poi i titolari Kjaer, Romagnoli e Theo Hernandez. Tonali è in dubbio: al suo posto in mediana, al fianco di Kessie, ci sarà Meité. Davanti confermato Ibrahimovic, con Saelemaekers, Brahim Diaz e Rafael Leao sulla trequarti; panchina iniziale per Mandzukic (non al meglio) e Rebic.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dalot, Kjær, Romagnoli, Theo Hernandez; Meite, Kessie; Saelemaekers, Diaz, Rafael Leao; Ibrahimovic.

Le parole di Pioli

Ibrahimovic calcia il rigore nel derby d'andata sotto lo sguardo di Lukaku

“È una competizione a parte e tra virgolette è anche più semplice da affrontare mentalmente. È una partita unica, che siano 90 minuto o 120 è un’altra competizione e una partita unica. Una competizione alla quale sicuramente teniamo, poi però il campionato sarà un’altra storia. Il prossimo derby fra un mese, con altre partite in mezzo importanti, quindi questa è solo una partita di Coppa Italia, un quarto di finale importante che cerchiamo di affrontare nel miglior modo possibile. È chiaro che ci sono avversari da affrontare, avversari pericolosi, la volonta però sarà sicuramente quella di tornare in campo con una prestazione positiva. È una competizione alla quale teniamo sicuramente, faremo di tutto per arrivare fino in fondo, perché poi alla fine tutte le grandi squadre del campionato si ritrovano a giocare i quarti di finale. Chiaro che non siamo stati particolarmente fortunati nel sorteggio, perché il nostro è diciamo il quadrante più forte, però se vuoi vincere la Coppa Italia devi affrontarle tutte. Sicuramente ci teniamo e faremo del nostro meglio”.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy