Milan 2-0 Torino, la moviola: tante critiche a Maresca

Ecco quelli che sono i principali episodi da moviola del match di San Siro, arbitrata dal sig. Maresca di Napoli.

di Redazione Il Milanista
L'arbitro Maresca di Napoli al VAR di San Siro
Milan 2-0 Torino, la moviola
Il rigore trasformato da Kessie contro il Torino
Il rigore trasformato da Kessie contro il TorinoL’arbitro

MILANO – Il Milan ha battuto per 2 a 0 il Torino della sfida valida per la 17esima giornata di Serie A; a segno Rafael Leao al 25esimo e Franck Kessie, su calcio di rigore, al 36esimo. I rossoneri, dunque, resteranno anche per questo turno al primo posto in classifica; si sono, infatti, momentaneamente portati a +4 sull’Inter (impegnata oggi a Roma) con 40 punti. Ecco quelli che sono i principali episodi da moviola del match di San Siro, arbitrata dal sig. Maresca di Napoli.

PRIMO TEMPO –  Diaz salta mezza difesa del Torino ed entra in area: viene abbattuto da Belotti. Per Maresca è tutto regolare. Il direttore viene però richiamato dal VAR. On field review e rigore per i rossoneri. Giusto: Belotti colpisce il pallone, ma prima la gamba dell’avversario. La Gazzetta dello Sport scrive: “Al 32’ il primo caso col contatto Belotti-Brahim Diaz. Maresca lascia giocare valutando il tocco di Belotti sul pallone, ma qui il Var Guida lo manda al monitor. Segue una lunga review in cui, nonostante il rossonero sembri già in caduta probabilmente sbilanciato dal contrasto con Verdi all’ingresso in area, giudica determinante la gamba aperta di Belotti al momento del contatto tra i due, lasciando molti dubbi anche sull’intervento Var”.

 

SECONDO TEMPO – Al minuto 49 Verdi calcia Tonali in area di rigore ma Maresca non ha dubbi, è fallo del rossonero. Richiamato al VAR però, Maresca annulla: è Verdi che colpisce Tonali, indifferente sul tiro del granata. La Gazzetta dello Sport scrive: “Al 5’ della ripresa Verdi e Tonali giù nell’area di Donnarumma. Per Maresca è rigore per i granata, ma è ancora review con Guida che lo rimanda a lungo al monitor. Nelle immagini Tonali interviene sulla corsa dell’avversario e lo tocca sulla schiena, ma è lui a essere colpito da Verdi e così il rigore viene cancellato con una decisione al limite”.

Da segnalare, inoltre, una gestione dei cartellini totalmente inopportuna: 6 ammoniti per il Milan in una sfida sempre abbastanza tranquilla. Davvero strano, per esempio, il giallo per presunta simulazione a Leao, nonostante l’intervento del difensore granata non sembri proprio innocente. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy