IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Da Milanello, il report del 31 dicembre 2020: ultima fatica dell’anno

Stefano Pioli con i suoi calciatori

Le ultime notizie da Milanello: il report della sessione di allenamento di ieri.

Redazione Il Milanista

Le ultime notizie da Milanello

MILANO - I rossoneri sono tornati a Milanello dopo la sosta per le vacanze di Natale martedì 29 dicembre. Ci si è ritrovati per preparare al meglio la sfida contro il Benevento. La partita è prevista per domenica 3 gennaio 2021 allo stadio "Ciro Vigorito" del capoluogo di provincia campano.

Stefano Pioli, allenatore del Milan dal novembre 2019

(fonte: acmilan.com) Ultimo allenamento del 2020, questa mattina, a Milanello. I rossoneri si sono presentati per colazione prima di scendere negli spogliatoi per continuare la preparazione di Benevento-Milan, prossima partita di campionato in programma in trasferta domenica 3 gennaio alle 18.00. A Milanello, per assistere all'allenamento e fare anche un brindisi con lo staff e la squadra, anche Ivan Gazidis, Paolo Maldini e Frederic Massara.

IL REPORT

Inizio in palestra per l'attivazione muscolare, poi il gruppo si è spostato in campo dove, dopo aver concluso il riscaldamento con una serie di torelli, ha disputato una partitella in famiglia a ranghi misti con la formazione Primavera (due tempi da 30 minuti).

Pioli, presentando la sfida e parlando del 2020 rossonero, si è così espresso a SkySport:  ““Sembrava che non ci fossimo mai lasciati. Ho ritrovato entusiasmo, voglia di stare insieme, disponibilità. C’è stata molta positività dentro di noi. Ci siamo preparati poco per giocare tante partite. I preliminari di Europa League sono state particolari e difficili, però siamo stati bravi a tenere un determinato livello di prestazioni anche senza giocatori importanti che avevano ancora qualche problema fisico, però i preliminari sono stati importanti per dare certezze e forza alla squadra, per far crescere tutti e dare la possibilità a tutti di giocare”.E’ stato un anno gratificante, alleno in un grande club ed un gruppo di ragazzi che mi piacciono tanto. Per i loro comportamenti, perché pur essendo così giovani sono molto responsabili perché ci troviamo anche in una situazione molto particolare e complicata per loro. Il primo giorno che sono arrivato a Milanello mi sono sentito bene, con tutti. Qui c’è il meglio possibile per lavorare bene. Dobbiamo continuare su così, puntando al massimo e possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni”.

Potresti esserti perso