IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Björklund: “Milan? Fantastico, sono stato accolto bene da tutti”

lukas-bjorklund foto da Instagram

Ecco le parole dello svedese

Redazione Il Milanista

MILANO - E' sempre forte il legame del Milan la Svezia. In principio furono  Gunnar Gren, Gunnar Nordahl e Nils Liedholm: il fantastico GreNoLi. I tre hanno segnato la storia rossonera della Serie A. Nordahl, ad esempio, è stato capocannoniere del campionato italiano per cinque stagione diventando il miglior marcatore della storia del Milan e della massima serie made in Italy. Liedholm, dal canto suo, è stato il giocatore straniero con più presenze nella storia rossonera (394), primato battuto solo nel 2009 da Clarence Seedorf. Il mitico trio riuscì a vincere, nella stagione 1950/51, lo scudetto. Oggi il legamene con la Svezia è rappresentato da Zlatan Ibrahimovic. E proprio con lui questo rapporto è destinato a continuare visto che l'ex PSG e Barcellona ha segnalato a Maldini e Massara il giovane Roback dall'Hammarby, club di cui è comproprietario. Ma a Milanello non ci sono solo Ibrahimovic e il giovane classe 2003. Infatti durante lo scorso mercato è sbarcato a Milanello il giovanissimo Lukas Björklund. Il ragazzo, di ruolo trequartista, fa parte dell'Under 17 rossonera. Ecco le sue parole ai microfoni di Fotbollslivet.sein cui parla della sua esperienza rossonera.

 notizie Milan, Ibrahimovic: formazione ideale

Sul primo giorno al Milan -  “È stato fantastico, sono stato accolto bene da tutta la società.

Sulla giornata tipo -  “Un giorno normale per me è alzarmi alle 10.00, pranzare alle 13.00, iniziare l’allenamento alle 14.30. La sessione inizia alle 15.30 e finisce alle 18.00, rientro a casa alle 18.30, cena alle 19.00 poi verso mezzanotte vado a letto”.

Sull’apprendimento dell’italiano -  “No, non ho ancora avuto il tempo per imparare completamente la lingua, ma inizio a capirla un po’ di più”.

Sulle differenze con la Svezia? - “Gli allenamenti sono più lunghi e più duri, anche la velocità e il ritmo sono molto più sostenuti”.

Sugli obiettivi stagionali -  “Fare il meglio possibile e continuare a crescere, fare lo step successivo nella mia crescita”.

Milanello

Potresti esserti perso