Benevento, verso il Milan: Pippo Inzaghi ha libertà di scelta

Le probabili formazioni di Benevento-Milan, sfida valida per la 15esima giornata di Serie A.

di Redazione Il Milanista
Pippo Inzaghi, tecnico del Benevento, abbraccia i suoi calciatori
Benevento, le ultime verso il Milan

MILANO – Le ultime sulla probabile formazione del Benevento in vista del Milan, sfida valida per la 15esima giornata di Serie A ed in programma oggi alle 18:00 allo stadio “Ciro Vigorito” del capoluogo di provincia campano. La gara sarà diretta dal signor Pasqua di Tivoli, coadiuvato dagli assistenti Giallatini e Paganessi e dal quarto uomo Pezzuto; al VAR Di Paolo e Longo.

Benevento Calcio

Il grande ex Pippo Inzaghi potrà contare su quasi tutta la rosa a disposizione, eccezion fatta per l’infortunato Caldirola e per l’esperto Maggio. Davanti al portiere Montipò, ci sarà il rodato quartetto formato da Letizia, Glik, Tuia e Barba. In mediana rientra dalla squalifica Hetemaj, intoccabile Pasquale Schiattarella; si giocano il terzo posto Ionita, favorito su Dabo. A completare il 4-3-2-1 che ha in mente Inzaghi ci saranno Improta e Caprari alle spalle di Lapadula, scalpita Roberto Insigne che sfrutterà la sua rapidità nella ripresa. Moncini non è ancora al top, voci insistenti parlano di un imminente trasferimento al Pescara. Panchina anche per Sau.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Ionita, Schiattarella, Hetemaj; Caprari, Improta, Lapadula.

Le parole di Pippo Inzaghi

“Il Milan – ha affermato Filippo Inzaghi in conferenza stampa – ha fatto 25-26 risultati utili consecutivi, evidentemente ha un allenatore bravo e un gruppo che ha sopperito nel migliore dei modi alle assenze. Se leggiamo i nomi dei possibili sostituti c’è poco da stare allegri, è una delle gare ad altissimo coefficiente di difficoltà in cui abbiamo, in teoria, poche possibilità di fare un risultato positivo. Sono meritatamente primi in classifica e hanno vinto e convinto pur senza Ibra. Anche noi ci siamo imbattuti in assenze per quasi tutto il girone d’andata, ma non ci siamo mai lamentati”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy