Rodriguez: “Da piccolo seguivo il Milan, ho sognato di essere qui”

Nel giorno del suo compleanno il terzino rossonero ha parlato dell’arrivo a Milano, della nuova squadra svelando alcuni retroscena

di Redazione Il Milanista

MILANO – Il terzino rossonero Ricardo Rodriguez ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dei giornalisti presenti in occasione di un evento organizzato presso la Gioielleria PISA Orologeria di Milano, proprio nel giorno del suo compleanno e di quello dell’ ambasciatore Carl F. Bucherer, il.ricardo-rodriguez-milan

SULL’OBIETTIVO STAGIONALE – “Ringrazio per essere qui, è un regalo molto bello e sono felice. Ora sono concentrato sulla partita di domenica, che dovremo giocare bene per vincere“.

SUL SORTEGGIO DI EUROPA LEAGUE – “Credo sia possibile vincere questo gruppo perchè siamo la miglior squadra all’interno dello stesso, e credo che dovremo pensare partita dopo partita, andando avanti“.

SUI PRIMI MESI AL MILAN – “E’ il più bel giorno che potessi passare nella mia vita, grazie a Dio sono qui e in salute, con tanti giocatori forti, che mi hanno accolto bene. Sono felice in questa squadra, continuerò a fare del mio meglio per fare felici i tifosi e continueremo così per vincere tutte le partite”.

SUL DESTINO IN ITALIA – “Ho sempre detto al mio agente che mi sarebbe piaciuto giocare in Italia, mi piace l’Italia, e quando è arrivato il Milan ero molto felice. Ora sono qui e farò del mio meglio per fare un buon campionato e una buona Europa League”.

SU COSA LO HA IMPRESSIONATO DEL MILAN – “A me è sempre piaciuto il Milan, guardavo le partite del Milan quando ero piccolo ed è una grande squadra, volevo raggiungere una grande squadra in questa stagione e sono felice di esserci riuscito, vestendo questa maglia. Voglio indossare per tanti anni questa maglia”.

SU BONUCCI – “E’ un ottimo capitano, ha tanta esperienza e ha vinto tanti titoli, sa come si fa ed è un leader”.

SULLA PREFERENZA DIFENSIVA A 3 O 4 – “Posso giocare in ambo le soluzioni, perchè al Wolfsburg giocavamo a 3: come preferirà il mister, farò quello che posso e quello che mi verrà chiesto, non è un problema”.

SULL’ENTUSIASMO DEI TIFOSI – “Quando lo stadio è pieno ci dà molta forza, e quando è così diventa un’altra partita, facciamo il meglio per fare felice la gente e giocare bene. Lo stadio pieno ci aiuta molto”.

SULLA DIFESA DEL MILAN – “Stiamo lavorando duro in questi mesi, credo che abbiamo buoni giocatori dietro e dobbiamo continuare così, abbiamo anche grandi giocatori per vincere tante partite davanti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy