Pioli: “Domani faremo una prestazione importante. Ibra? Presto per parlare di mercato”

Pioli: “Domani faremo una prestazione importante. Ibra? Presto per parlare di mercato”

Il tecnico rossonero parla in conferenza alla vigilia di Milan-Napoli

di Redazione Il Milanista

MILANO – Domani, alle ore 18, Milan e Napoli si affronteranno a San Siro per la tredicesima giornata di campionato. Mister Stefano Pioli presenta la sfida in conferenza stampa: segui con noi il live!

SULLA SOSTA – “Ci ha permesso di lavorare con calma. Ci siamo soffermati su ogni aspetto del gioco, anche quelli che possono sembrare banali ma in realtà sono fondamentali ai fini del risultato”.

SUL MOMENTO DELLA SQUADRA – “Vedo un gruppo motivato, consapevole, che si aiuta e lavora con grande volontà e determinazione. I ragazzi sono attaccati alla maglia, ma devono continuare a dimostrarlo sul campo”.

SULLA FORMAZIONE – “Purtroppo non ci saranno due giocatori importanti come Calhanoglu e Bennacer per squalifica, ma chi giocherà farà del suo meglio. Rebic? Ho tante possibilità a disposizione, lui compreso”.

SU IBRA – “E’ un grande campione, per l’importanza tecnica in campo e per la sua professionalità. Però è presto per parlare del mercato di gennaio, siamo solo a novembre. Con la società c’è un confronto continuo, ma ora devo solo preoccuparmi di lavorare con la rosa che ho a disposizione”.

SULLA CLASSIFICA – “L’abbiamo appesa a Milanello, perché va migliorata a tutti i costi. Abbiamo però i mezzi per risalire. Domani voglio lo spirito giusto in campo e una grande precisione sul piano tecnico e tattico”.

SUL NAPOLI – “Non posso conoscere bene la situazione in casa Napoli, ma so che troveremo un avversario motivato, allenato da un tecnico esperto e con giocatori di qualità. Noi, però, non saremo da meno per stimoli e qualità. Tutte le partite si affrontano undici contro undici e sono tutte da giocare. Abbiamo le possibilità per uscire da questo momento”.

SU KESSIE’  – “La mia intenzione è quella di avere tutti a disposizione. Poi dipende dagli stimoli e dalle prestazioni dei giocatori. Kessié è rientrato da poco dall’impegno con la sua Nazionale. Ieri l’ho visto bene. Io punto sul contributo di tutti, poi sta ad ogni elemento della rosa dare il massimo di sé stesso”.

SU PIATEK – “Contro la Juventus ha giocato molto bene. Poteva segnare, ma ha lavorato molto bene per la squadra. Più riusciremo a mettere palloni dentro l’area, più sfrutteremo le sue qualità: rimane un bomber d’area di rigore”.

SU BONAVENTURA – “Più giocatori ho a disposizione, più sono felice. Dev’esserci competizione all’interno della squadra per alzare l’asticella. Bonaventura sta bene ed è disponibile per giocare”.

SU CALDARA – “Sta meglio ma non è ancora pronto per giocare in prima squadra. Domani giocherà con la Primavera, mettendo ritmo nelle gambe e nella testa. Un paio di settimane gli serviranno per colmare il gap con gli altri compagni. E’ un giocatore importante ma ancora non è totalmente a disposizione”.

SU MILAN-NAPOLI – “Siamo concentrati esclusivamente sulla partita difficile e importante di domani. Ci saranno più di 60.000 tifosi a sostenerci: mi aspetto il massimo dalla mia squadra. Dobbiamo ripartire dalla prestazione fatta contro la Juve. Il Napoli è una grande squadra, attrezzata per raggiungere grandi traguardi. Rispettiamo le qualità del Napoli, ma noi non siamo da meno e dobbiamo giocare da Milan. Dobbiamo avere consapevolezza nei nostri mezzi: sono convinto che domani faremo una partita seria”.

SUL RIENTRO DALLE NAZIONALI – “Sono felice che i giocatori siano rientrati tutti in buone condizioni fisiche. Rodriguez è ancora in dubbio, vedremo se potrà giocare domani”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy