IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

europei 2021

EURO 2020 | Chiesa e Pessina evitano una Caporetto. Italia ai quarti

LONDON, ENGLAND - JUNE 26: Lorenzo Insigne, Giovanni Di Lorenzo, Leonardo Spinazzola, Gianluigi Donnarumma and teammates of Italy listen to a team talk from Roberto Mancini, Head Coach of Italy before the start of extra time during the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between Italy and Austria at Wembley Stadium at Wembley Stadium on June 26, 2021 in London, England. (Photo by Justin Tallis - Pool/Getty Images)

L'Italia soffre contro l'Austria. Nonostante ciò gli azzurri si impongono per 2 a 1 sugli austriaci e si qualificano ai quarti

Redazione Il Milanista

Una Caporetto sfiorata. Si può riassumere così gli ottavi di finale di questa sera tra Italia e Austria. Il match, che si è giocato lo stesso giorno di Italia-Australia del 2006 (corsi e ricorsi storici), ha regalato emozioni, delusioni e momenti di suspense ma anche paura. Non è mancato davvero nulla. Un thriller degno di Alfred Hitchcock.

Mancini a Wembley si affida ai migliori: dentro Verratti e Acerbi, al posto di Locatelli e di Capitan Chiellini. Inizia la partita, gli azzurri non si inginocchiano, e subito l'Austria di Fonda chiarisce che loro non voglio passare per vittime sacrificali. La prima frazione va avanti, i biancorossi coprono bene gli spazi. Spinazzola sfiora il gol ma colpisce male la palla, Immobile invece si gira in un fazzoletto a fine frazione e colpisce l'angolo della traversa. Un grido rimane intrappolato nelle gole di tuti noi tifosi. Insigne cerca, per tutta la partita, il tiro giro senza però mai inquadrare la porta.

 Wembley, lo stadio della finale di Euro2020

La seconda frazione invece l'Austria la fa padrona tanto da segnare anche un gol. Gli austriaci, sugli spalti di Wembley, festeggiano il primo gol subito dagli azzurri. I nostri si disperano e si rifugiano, come da tradizione nella preghiera. E qualcuno le ascolta: Taylor, il fischietto del match, annulla per fuorigioco il gol di Arnautovic. Mancini passa alla controffensiva: fuori Barella e Verratti, dentro Locatelli e Pessina. Poi dopo un'inutile quanto rovesciata di Berardi l'ex Inter decide di togliere il sassolese e Immobile, a una decina di minuti dalla fine: dentro Belotti e Chiesa. I gol per non arriva. Tornano le paure e si va ai supplementari.

 Chiesa festeggia il gol del vantaggio sull'Austria

E nei supplementari Spinazzola, dopo 5 minuti, apre per Chiesa che in area di rigore salta un giocatore controllando con il destro e di sinistro buca Bachmann. Inizia la festa. Ma il match non è ancora finito: Insigne esalta il portiere avversario con un calcio di punizione. Poi arriva il punto esclamativo con Pessina che, dopo aver far punito il Galles, punisce anche l'Austria. E inizia la festa.

 Il gol di Pessina

Nei secondi supplementari Donnnarumma compie una bellissima parata, Belotti a tu per tu con Bachmann colpisce malissimo la palla.  Di Lorenzo spinge come fosse Cafù e salta  tutta la retroguardia avversaria ma il suo tiro è fuori Chiesa, agli sgocciolo sfiora il 3 a 1 , segnato da Kalajdzic al 114'. Ma non importa a nessuno: l'Italia è qualificata agli ottavi, con 9 gol segnati e un gol subìto. E affronterà la vincente di Portogallo-Belgio.

 Il logo di Euro 2020