Milan, un attaccante fa le valigie

Le ultime

di Redazione Il Milanista
I calciatori del Milan al centro del campo durante i calci di rigore contro il Torino

UN ATTACCANTE E’ PRONTO A LASCIARE IL MILAN PER TRASFERIRSI IN PRESTITO

MILANO – Con l’arrivo di Mario Mandzukic, prelevato a parametro zero dalla lista degli svincolati, nel Milan si è creata abbondanza nel reparto offensivo. Il centravanti croato, che ha già fatto il suo esordio sabato contro l’Atalanta, toglie inevitabilmente spazio al giovane Lorenzo Colombo che, a dire il vero, di spazio ne ha avuto pochissimo anche prima. Appena quattro presenze in campionato, di cui una soltanto da titolare, contro lo Spezia a San Siro. Un totale di soli novantuno minuti giocati. Nel girone di Europa League, invece, i minuti in campo per il classe 2002 sono stati poco più di cento. Nonostante un inizio di stagione molto positivo, con il gol segnato nei preliminari di Europa League contro il Bodo/Glimt, che lo ha fatto diventare il più giovane marcatore europeo nella storia del Milan, Colombo è rimasto sempre dietro nelle gerarchie di mister Stefano Pioli. Anche nelle tante partita che Zlatan Ibrahimovic non ha potuto giocare prima per il Covid e poi per infortunio, Colombo è stato impiegato col contagocce.

TRASFERIMENTO – Una situazione che ha spinto sia il Milan che il giocatore a separarsi, seppur momentaneamente. La società rossonera, come riferisce Sky Sport, ha infatti trovato un accordo con la Cremonese per cedere Lorenzo Colombo in prestito secco sino al termine di questa stagione. Una soluzione che permetterà al giocatore di farsi le ossa in Serie B, dove la Cremonese è impegnata nella lotta per la salvezza. Decisivo l’intervento di Ariedo Braida, ex direttore sportivo del Milan oggi dirigente del club piemontese, che ha voluto portare a termine questa operazione di mercato con grande determinazione.
>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

La dirigenza del Milan
La dirigenza del Milan
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy