Cagliari-Milan – Nel segno di Zlatan

Vince ancora il Milan in campionato, questa volta contro il Cagliari, e ancora una volta ‘sugli scudi’ c’è Zlatan Ibrahimovic

di Redazione Il Milanista
Il Milan festeggia dopo il gol contro il Cagliari.

ULTIME NOTIZIE CAGLIARI-MILAN

Hauge e Ibrahimovic

MILANO – Quinta doppietta in campionato per Zlatan Ibrahimovic, ma abbiamo perso il conto di quanto sia stato decisivo dall’inizio di stagione. Cagliari-Milan si chiude con la vittoria dei rossoneri grazie alle reti del suo attaccante, del suo leader, del suo uomo copertina. Vittoria importante perché non era scontata, perché lascia il Diavolo in cima alla classifica, davanti a tutti. Ibrahimovic trascina questa squadra a suo di giocate e di goal. Sempre decisivo, sempre dentro la gara, è sicuramente il migliore in campo  alla Sardegna Arena.

Ibrahimovic non perdona dal dischetto

Prima frazione di gioco caratterizzata proprio dalla rete del vantaggio rossonero. Grazie al suo numero 11, che si presenta dal dischetto, lui e non Kessie, come accaduto ultimamente. Ibrahimovic si procura il penalty e poi lo trasforma. Il Milan poi amministra la gara contro gli uomini di Eusebio Di Francesco, riuscendo a limitare le offensive rossoblù, verso la porta di Donnarumma. Praticamente inoperoso nel primo tempo. Il Cagliari prova ad alzare il baricentro verso la fine dei primi 45′, ma è tutto inutile, il Diavolo fa buona guardia.

Cagliari-Milan: Ibrahimovic raddoppia poi arriva la follia di Saelemaekers

Il secondo tempo si apre con una sostituzione a sorpresa. Kjaer è costretto ad uscire,  causa della lombosciatalgia, al suo posto entra Pierre Kalulu. Da valutare le condizioni del danese in vista del prossimo impegno di campionato, l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. A inizio ripresa arriva anche il secondo goal del Milan. Il Cagliari non può fare sul lancio lungo, e preciso, di Davide Calabria per Zlatan Ibrahimovic, che centra ancora una voglia il bersaglio. Del tutto incolpevole Cragno, che davvero non può nulla. In generale nei 90′ di partita i rossoneri hanno gestito meglio il possesso palla. Alexis Saelemaekers però cerca di facilitare il lavoro del Cagliari. Entra nel secondo tempo al 66′ e ci mette cinque minuti a farsi buttare fuori. Il belga colleziona due gialli in cinque giri di orologio. Da quel momento i rossoblù diventano più pericolosi, grazie alla superiorità numerica.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy