DS Stella Rossa: “Abbiamo una squadra forte e un grande staff. Stankovic…”

Parla il direttore sportivo della società serba

di Redazione Il Milanista
Stankovic, allenatore della Stella Rossa

MILANO – Fra due giorni il Milan tornerà in campo, riprendendo il proprio percorso nell’edizione 2020/2021 dell’Europa League. Dopo aver brillantemente superato il Girone H, pizzandosi al primo posto con quattro vittorie, un pareggio e una sconfitta, la squadra rossonera ha pescato la Stella Rossa nel sorteggio dei sedicesimi di finale. Giovedì si svolgerà la gara d’andata, al Marakàna di Belgrado, mentre sette giorni più tardi ci sarà il ritorno a San Siro. La Stella Rossa, dal canto suo, ha superato il Girone L in seconda posizione alle spalle dell’Hoffenheim, totalizzando tre successi, due pareggi e una sconfitta.  Inoltre, la squadra allenata da Dejan Stankovic sta dominando il proprio campionato con cinquantanove punti, e ha già ben nove lunghezze di vantaggio sulla seconda in classifica. Attraverso i microfoni del canale telematico ufficiale della Stella Rossa, Mitar Mrkela, direttore sportivo del club serbo, ha parlato di questa doppia sfida contro il Milan.

LE SUE PAROLE – “Rispetto a trent’anni fa ora stiamo attraversando una fase completamente diversa. La differenza tra i club tradizionali provenienti dai Paesi dell’Est come la Stella Rossa e quelli ricchi è di gran lunga più ampia. C’è molto più denaro in circolazione e le grandi squadre sono diventate piccole colonie dei migliori giocatori al mondo. Parlando in questi termini, tale differenza ora è indubbiamente a favore del Milan. Sappiamo perfettamente che il Milan è molto forte e ha tanti giocatori di altissimo livello. Ciononostante, secondo me la squadra che abbiamo adesso è la migliore degli ultimi quindici o vent’anni. Il nostro staff è fatto di grandi professionisti, a partire da mister Dejan Stankovic, il quale conosce molto bene il calcio italiano. Sa come giocare contro squadre come il Milan, ed è proprio questo aspetto che potrebbe essere un vantaggio per noi, quindi dobbiamo provare a sfruttarlo”.

Il Trofeo dell'Europa League
Il Trofeo dell’Europa League
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy