IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Porto-Milan | Top e Flop: Kjaer ‘lavora da solo’. Tomori, mai visto così

Simon Kjaer

Ecco il migliore e il peggiore in campo di Porto-Milan, terza partita del Girone B di Champions League. I rossoneri restano a zero punti

Redazione Il Milanista

Va al Porto la sfida della terza giornata nel gruppo B di Champions League: i lusitani battono per 1-0 il Milan al termine di una partita tesa e intensa. I rossoneri hanno lottato per 90 e più minuti al do Dragao, nonostante le tante assenze, prima di cedere a metà della ripresa per il gol decisivo di Luis Diaz. Quello in Portogallo però è il peggior Diavolo della stagione, come ammesso sia dai calciatori, che da Stefano Pioli, a fine partita. I padroni di casa che registrano anche un palo in avvio di partita, sempre con Diaz, mentre i rossoneri hanno avuto un paio di chance sui piedi di Giroud e qualche tentativo nel finale con Krunic e Calabria. Restano quindi ultimi i rossoneri, nel Gruppo B, a meno 4 dalle seconde: l'Atletico di Madrid e proprio la squadra di Sergio Conceiçao. Ecco il migliore e il peggiore in campo della serata Europea del Diavolo.

Top: Kjaer, regge la baracca da solo

Se il primo tempo finisce 0-0 probabilmente è grazie a lui. Tiene in piedi una difesa che balla a sinistra, dove Ballo-Tourè non ha ancora trovato le misure e nel compagno di reparto Tomori, non in giornata. Fa quello che può nel secondo tempo per mantenere il pareggio, ma deve arrendersi sul tiro di Luis Dias. Prova a svegliare i compagni per tutti i 90', alzando anche la voce e magari discutendo, prova a dare la scossa da dentro al campo. Resta il solito capitano senza fascia e l'ultimo ad arrendersi.

Flop: Tomori, 'il fratello brutto' di quello visto finora in rossonero

In grande fatica nel primo tempo. Al 23' ad esempio, il Porto ha la sua migliore occasione della prima frazione di gioco proprio su una sua palla persa, si immola Kjaer che respinge con il corpo. Nel secondo tempo Pioli lo sostituisce. Abbiamo assistito alla sua peggiore prestazione da quando veste rossonero.