Milan, Tommaso Pobega ‘conquista’ l’Europa alla prima stagione in A

Il calciatore del Milan, ma in prestito allo Spezia, ha convinto tutti nonostante questa sia la sua prima stagione in Serie A

di Redazione Il Milanista
Tommaso Pobega con la maglia dello Spezia

MILANO – Una stagione da protagonista, alla sua prima in Serie A. Si può riassumere così la parabola di Tommaso Pobega allo Spezia, fin qui. Il giovane centrocampista nella scorsa sessione di mercato estivo, si è unito in prestito secco alla squadra ligure, dopo le buonissime prestazioni in Serie B con il Pordenone. Il calciatore è attualmente uno degli uomini su cui mister Vincenzo Italiano punta, per riuscire a centrare una storica salvezza. E nella prossima giornata di campionato affronterà proprio il Milan, un incrocio che sa di futuro. Sì perché il club meneghino sembra puntare sul giovane, anche se ogni decisione sarà presa soltanto durante il prossimo ritiro estivo e l’ultima parola spetta a Stefano Pioli, che dovrà valutare se Pobega è pronto per la maglia rossonera o se invece dovrà passare un’altra stagione in prestito per continuare la sua crescita.

Pobega e Gyasi dello Spezia
Pobega e Gyasi dello Spezia

Quattordici partite disputate finora in campionato, condite da tre goal e due assist. Non male per chi a soli 21 anni è alla sua prima annata nel massimo campionato italiano di calcio. Partito 11 volte titolare le altre tre è subentrato a gara in corso, sintomo di quanto il giocatore sia centrale nei piani dello Spezia. E’ cresciuto anche il suo valore, secondo quanto riporta Tuttosport adesso Pobega vale tra i 10 e i 12 milioni di euro. Ma il club meneghino per ora non ha alcuna intenzione di prendere in considerazione l’ipotesi di una plusvalenza.

Anche se non mancano le ammiratrici, sempre secondo il quotidiano sportivo, infatti, tre squadre europee avrebbero messo gli occhi sul ragazzo: Leicester e Leeds in Inghilterra e l’Eintracht Francoforte in Germania. Tutte convinte dalla prestazioni di Pobega. Il Milan però dovrà riflettere sul suo centrocampo del futuro, se vuole aggregarlo alla prima squadra in pianta stabile. Intanto però c’è da pensare al presente, alla prossima sfida di campionato, e mister Italiano ha già parlato della gara.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy