IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Baiocchini: “Milan, sta mancando un centravanti”. Novellino: “Assenze decisive”

Rafael Leao ingaggia una battaglia aerea con il difensore del Napoli, Maksimovic

Le parole di Emanuele Baiocchini e Walter Novellino ai microfoni di Sky Sport.

Redazione Il Milanista

MILANO - Attraverso i microfoni di Sky Sport, Emanuele Baiocchini ha fatto il punto della situazione in casa rossonera all'indomani della sconfitta contro il Napoli: "Al Milan stanno mancando gli attaccanti, ieri Stefano Pioli è stato chiaro. La squadra deve fare i conti con troppe assenze pesanti. Se andiamo a fare una conta dei gol arrivati dagli attaccanti del Milan, ci accorgiamo che Zlatan Ibrahimovic ne ha segnati quattordici, ma ha giocato solamente quattordici partite. Ante Rebic ha disputato diciotto gare e ha realizzato cinque reti. Mario Mandzukic non si è mai visto da quando è arrivato, a parte qualche spezzone. Quello che ha giocato più di tutti è Rafael Leao, ma da prima punta fa molta fatica. Non è un caso che nelle ultime giornate il Milan abbia segnato soltanto con centrocampisti e difensori, a parte il gol di Rebic a Roma. Sta indubbiamente mancando un centravanti che occupi l'area di rigore e vada in rete".

 Sandro Tonali, centrocampista del Milan, a contrasto con Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli

Sempre ai microfoni di Sky Sport, ha parlato della squadra di Stefano Pioli anche Walter Novellino, ex centrocampista rossonero: "Il Milan sta riscontrando delle difficoltà a causa del numero interminabile di giocatori assenti. Inoltre, l'impegno infrasettimanale contro il Manchester United ha fatto il suo in termini di dispendio fisico, ma anche psicologico. La squadra ha fatto una gran prestazione a Old Trafford, ma ha speso tanto. Il Napoli, da parte sua, ha grande qualità e ieri sera l'ha messa in mostra con i suoi giocatori. Il Milan ha pagato sia la stanchezza che le tante assenze, questo è piuttosto evidente. Tuttavia, penso che quando Pioli riavrà tutti a disposizione, per le avversarie sarà decisamente dura battere i rossoneri. Il Milan è una squadra ancora viva, lotta sempre e non molla mai".

Potresti esserti perso