Verso Bologna-Milan, le statistiche con l’arbitro Doveri

La gara sarà diretta da Doveri di Roma, coadiuvato dal VAR Pairetto.

di Redazione Il Milanista
Daniele Doveri

MILANO – La gara tra Bologna e Milan, valida per la 20esima giornata del campionato di Serie A ed in programma oggi alle 15:00 allo stadio “Renato Dall’Ara” della città felsinea, sarà diretta dal signor Daniele Doveri della sezione di Roma, coadiuvato dagli assistenti Ranghetti e Cecconi e dal quarto uomo Fourneau; al VAR ci sarà Pairetto, AVAR Giallatini.

Doveri ha arbitrato 22 volte il Bologna e i precedenti sono 5 vittorie, 10 sconfitte e 7 pareggi. Il Milan, invece, è stato diretto dall’arbitro di Volterra 19 volte con 12 vittorie, 3 sconfitte e 4 pareggi.

Bologna-Milan, parlano gli allenatori

Un’immagine dalla sfida Bologna-Milan del settembre 2020

MIHAJLOVIC: “E’ inutile chiedermi di Zlatan al Bologna. Lui è andato al Milan e ha fatto bene, visti i risultati. Per noi sarebbe stata una cosa meravigliosa. Sono sicuro che con lui ci saremmo divertiti tutti di più e magari avremmo avuto un’altra classifica. Ibra da noi resta una storia di fantacalcio. Sono contento di vedere cosa sta facendo, se lo merita. Non dobbiamo sottovalutare nessuno, figuriamoci il Milan. Sono la squadra che finora ha fatto meglio di tutti, in questa stagione, ma anche dopo il lockdown. Meritano di essere dove sono. Faccio i complimenti a Pioli e ai giocatori, soprattutto a Ibra. Noi giocheremo con la nostra mentalità, e voglio concedere meno ripartenza rispetto alla partita con la Juventus“.

PIOLISarà una partita difficile, per ottenere la vittoria la dovremo volere con tutte le nostre forze e la dovremo meritare. Dovremo essere pronti e preparati a dare il massimo, ci vorrà una prestazione di alto livello. Loro giocano un calcio intenso e offensivo, ci faranno sudareNon serve guardare indietro, dobbiamo solo andare in avanti. Non ho cambiato idee sulle nostre qualità: i valori ci sono, siamo in grado di mantenere il livello di prestazioni e di competitività dimostrati finora. Stiamo facendo un ottimo percorso, rispetto allo scorsa stagione abbiamo 18 punti in più alla fine del girone di andata e abbiamo accorciato le distanze con le nostre dirette avversarie. Il girone di ritorno sarà più complicato e agguerrito, come sempre. La qualificazione in Champions League non sarà semplice, ma abbiamo le qualità per raggiungerla“.

>>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy