IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Verso Hellas Verona-Milan: tutti i possibili duelli del match

Domani sera il Milan scenderà in campo al Bentegodi alle 20:45. Vediamo insieme tutti i possibili duelli della gara.

Redazione Il Milanista

Manca sempre meno alla 36esima giornata di campionato. In attesa del match del Bentegodi, il Milanha pubblicato sul sito acmilan.com tutti i duelli della gara. Vediamoli insieme:

GIANLUCA CAPRARI vs RAFAEL LEÃO

I gol che arrivano da sinistra. 12 (e 7 assist) di Caprari contro 10 (e 5 assist) di Leão. Caprari contro i rossoneri ha fatto il suo esordio in Serie A, era il 7 maggio 2011, vestiva la maglia della Roma e quel giorno i rossoneri festeggiarono all'Olimpico il tricolore. Il classe 1993 quest'anno è a due assist di distanza dal record per un giocatore del Verona in un singolo campionato di Serie A dal 2004/05 ad oggi (9, Hallfreðsson nel 2014/15); sommando le 12 reti segnate, potrebbe diventare il secondo italiano dell'Hellas in questi ultimi 17 anni in grado di partecipare ad almeno 20 gol in un singolo torneo di A (l'altro fu Luca Toni). Una stagione sopra le righe, come quella di Leão, che ha deciso l'ultima sfida con la Fiorentina, ed è diventato il quinto portoghese a raggiungere la doppia cifra di gol in un campionato di Serie A dopo C. Ronaldo, Rui Barros, Rui Costa e Beto. Rafa è anche il quarto giocatore per dribbling riusciti (93) nei maggiori cinque campionati europei, dopo Saint-Maximin, A. Traoré e Mbappé. A Verona ha una missione: ritrovare il gol in trasferta, che gli manca da ottobre (Bologna-Milan).

GIOVANNI SIMEONE vs OLIVIER GIROUD

La sfida dei 9, anche se l'argentino sulla maglia ha voluto raddoppiare vestendo la 99. L'attaccante del Verona è tornato a splendere in Serie A con una stagione da 16 gol in 33 presenze, regalandosi anche un poker di reti contro la Lazio a ottobre e una tripletta contro il Venezia a febbraio. Simeone ha colpito due volte contro il Milan in Serie A, l'ultima delle quali il 20 maggio 2018, ma non ha trovato il gol nelle ultime cinque sfide contro i rossoneri in Serie A. Ritroverà Stefano Pioli, allenatore sotto la cui guida ha giocato 69 partite di Serie A e segnato 20 reti, più che con qualsiasi altro mister. L'attacco rossonero sarà invece guidato dall'esperienza di Olivier Giroud, 26 partite, 9 gol e 4 assist finora nella sua prima esperienza italiana in carriera, e la possibilità di diventare il terzo francese a raggiungere la doppia cifra di gol in una singola Serie A dopo Jean-Pierre Papin (13 nel 1992/93) e Jérémy Ménez (16 nel 2015/16). Gol decisivi, calibrati, importanti, come quello della gara d'andata a San Siro, che ha dato il via alla rimonta rossonera.

ANTONIN BARAK vs FRANCK KESSIE

Dalla mediana alla trequarti, un percorso comune a entrambi i giocatori. Il processo di avanzamento del ceco è iniziato qualche stagione fa su impulso di Jurić, quello del rossonero invece si è materializzato in questa annata. Entrambi sono andati a segno nella gara d'andata, entrambi su calcio di rigore. Barak ha segnato due gol in tre sfide giocate con la maglia del Verona contro il Milan in Serie A, sempre a San Siro, e in questa stagione ha raggiunto la doppia cifra di gol (già 11) in Serie A per la prima volta in carriera. Per Franck quella di ottobre è stata invece la prima marcatura in carriera contro gli scaligeri. Il 79 rossonero, in Serie A, non ha ancora trovato la via del gol nel 2022 ed è "fermo" alla doppietta segnata a dicembre al Castellani di Empoli. Sono 5 i gol stagionali dell'ivoriano in campionato, bilancio lontano dai 13 della scorsa annata ma comunque di peso e di valore.

KORAY GÜNTER vs FIKAYO TOMORI

Germania contro Inghilterra, un classico del calcio mondiale, Günter contro Tomori. Due difensori a confronto, entrambi con 28 presenze all'attivo in campionato quest'anno. Il tedesco ha deciso con un'autorete il 3-2 dell'andata ma è il leader degli scaligeri per passaggi nella propria metà campo (748), respinte difensive (100), tiri respinti (19) e palloni intercettati (67). Fik, dal canto suo, è invece il rossonero con più passaggi effettuati (1575), di cui 1113 nella metà campo difensiva, ma anche contrasti (67), respinte difensive (71), tiri respinti (21) e palloni intercettati (42). Sia Günter (in assoluto) che Tomori (nel 2021/22) sono ancora alla ricerca del primo gol nella competizione.