IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Teotino: “In Italia servono nuovi stadi, il problema è il troppo tempo”

Stadio San Siro

Il noto giornalista Gianfranco Teotino ha parlato di Milan e Inter e dello stadio San Siro. Sentite le sue parole

Redazione Il Milanista

Nel corso della trasmissione Microfono Aperto su Radio Sportiva è intervenuto Gianfranco Teotino che sulla questione nuovo stadio ha detto: “Io credo che alla base ci sia un errore. L’errore alla base è che se noi dobbiamo ricostruire su strutture nuove, diverse, più solide l’intero sistema calcio italiano, ogni squadra deve avere uno stadio suo. Io penso che a Milano bisognava lavorare per trovare un’intesa tra Milan e Inter dividendosi i costi da tutti i punti di vista, per cui una squadra rimanesse a San Siro, naturalmente con un lavoro di ristrutturazione per rendere San Siro più moderno e più funzionale e un’altra avesse uno stadio nuovo. Bisognava partire da qui e su questo fare i ragionamenti. Invece questo nuovo stadio con una nuova città commerciale attorno”.

Ancora Teotino sulla questione San Siro

“Io credo che sia giusto che il Comune voglia vedere i progetti completi, capire l’entità dell’investimento, quali sono i ritorni, quanto di speculazione evidentemente c’è. E di tutto questo sappiamo che in Italia richiede tantissimo tempo. Però, se si fosse ancora in tempo, io proverei a rovesciare la situazione, cioè lasciamo che Milan e Inter abbiano tutte e due uno stadio loro. A Londra ci sono nove squadre, tra Premier League, Championship. Ciascuna ha il suo stadio. Londra è un po’ più grande di Milano, ma è comunque una città in cui il calcio cresce anche per questo perché ogni squadra di calcio ha una sua casa. La casa in cui i tifosi si riconoscono e possono andare non solo quando c’è la partita”. Queste le parole nel corso della trasmissione Microfono Aperto su Radio Sportiva dove è intervenuto Gianfranco Teotino.

Carlo Laudisa ha parlato invece di Scamacca

Il noto giornalista Carlo Laudisa ha parlato alla Gazzetta dello Sport di Gianluca Scamacca: “Il Milan ha un appuntamento con il Sassuolo per il centravanti. Ha tutte le qualità per essere un centravanti di prospettiva. Il problema è il prezzo: il Milan parte da quota 30 milioni, al Sassuolo forse non ne bastano neanche 40. Si vedranno, vedremo con quali argomenti: di sicuro Scamacca piace molto, forse anche più di Origi”.