Rooney accuse all’Inghilterra: “Noi trattati da cavie”

Rooney accuse all’Inghilterra: “Noi trattati da cavie”

L’attaccante del Derby County non ha gradito il trattamento riservato ai calciatori inglesi

di Redazione Il Milanista

Wayne Rooney non ha nascosto il proprio disappunto per quanto successo nei giorni scorsi in Premier League quando nonostante due casi di positività al COVID-19 si è continuato a giocare come nulla fosse e sulla colonna scritta per il Times ha espresso tutto il proprio disagio per il comportamento tenuto dal governo britannico.

“Dopo l’assemblea straordinaria, finalmente è stata presa la scelta giusta , fino ad allora sembrava quasi che i calciatori in Inghilterra fossero trattati come cavie”, ha attaccato. “Le altre discipline come tennis, F1, rugby, golf e il calcio negli altri Paesi si stavano fermando, mentre a noi veniva detto di continuare. Io e i miei compagni, lo scorso giovedì, ci siamo allenati aspettando il discorso di Boris Johnson. Per fortuna hanno sospeso la stagione. Alcune persone non saranno felici, ma in questo caso il football deve essere messo in secondo piano. È solamente uno sport”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy