IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Pioli: “Prestazione positiva. Martedì? Lo champagne è in frigo”

Stefano Pioli manager of AC Milan.

Ecco le parole in conferenza stampa del tecnico del Milan Stefano Pioli dopo la vittoria contro la Salernitana di Stefano Colantuono

Redazione Il Milanista

Stefano Pioli, dopo la vittoria contro la Salernitana, è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue parole

Il Milan ha fatto un altro step oggi? - "Oggi prestazione positiva e importante anche dal punto di vista e mentale. L'abbiamo preparata e interpretata bene. Potevamo fare il terzo goal ed è li un'altra crescita che dobbiamo avere, nonostante la squadra abbia giocato con intensità e padronanza per tutta la gara".

Punto infortuni in vista del Liverpool? - "Mi dispiace per Pellegri, era la sua occasione e la sua partita. Leao ha preso la botta, si stava indurendo un po' il muscolo e non era il caso di rischiare. Credo che salirà velocemente l'emozione nel preparare la prossima partita e il Liverpool è l'avversario più prestigioso che potremmo incontrare; abbiamo voluto questa occasione. La prestazione di martedì sera dipende da noi, al di là delle qualità dell'avversario".

Si aspettava questa partita dalla Salernitana? - "La Salernitana ha fatto la partita che fa di solito. Le nostre giocate dei singoli hanno fatto saltare subito il banco e per loro è diventato tutto più difficile. Possono avere la possibilità di giocarsi la salvezza fino alla fine".

Bisogna concretizzare meglio... - "Sicuramente. Quando crei così tanto bisogna finalizzare meglio, anche se un po' dentro alla giovane età dei nostri giocatori. Questo ci dà energia ed entusiasmo. Bisogna concretizzare meglio: per fare goal ci vogliono qualità e cattiveria. Noi possiamo arrivare ad avere entrambe".

Serviranno un attaccante o un difensore a gennaio? - "Non è questo il momento di pensare al mercato. Dobbiamo restare concentrati sulle prossime partite. So di avere alle spalle dirigenti molto attenti e preparati: se ci sarà la possibilità di migliorare, il club lo farà".

Qual è stato il fattore determinante oggi? - "La situazione più importante è lo spessore della squadra. Abbiamo fatto diventare la partita semplice noi col nostro ritmo e le nostre qualità: vuol dire che stiamo crescendo in mentalità anche nella preparazione di certe partite prima di match importantissimi. Le giocate dei singoli fanno sempre la differenza e ho la fortuna di avere giocatori del genere: nella partita di oggi ci sono più meriti nostri che demeriti della Salernitana".

Stefano Pioli è sbocciato a Salerno e promise di stappare lo champagne in caso di ripescaggio. Lo farà anche martedì? - "Ho un ricordo bellissimo di Salerno: grande ambiente, grande passione, grande partecipazione. Sento ancora tanti giocatori. Lo champagne in frigo ce l'ho sempre: sono pronto a stapparlo".

L'idea di Krunic falso 9? - "Era preparata e pensata durante la partita. Anche Leao può fare la prima punta, ma stava facendo bene a sinistra. Ero indeciso tra Krunic e Messias; Rade ha fatto 4-5 inserimenti senza palla non serviti. L'importante per i giocatori è trovare gli spazi utili; anche con Ibra giochiamo senza centravanti, ma a me piace così: meglio svuotare per poi riempire con tanti giocatori".

La Salernitana potrà giocarsi la salvezza fino alla fine? - "Mi aspetto tanto equilibrio anche nella bassa classifica. La Salernitana, soprattutto all'Arechi, gioca con intensità e buona presenza. Il livello delle squadre forti è alto, ma Colantuono sta facendo un buon lavoro. Non ho mai avuto dubbi sul tifo dei salernitani: tornerò molto volentieri all'Arechi".