IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Pioli a DAZN: “Dura e meritata, i miei non mi sorprendono più”

Stefano Pioli da indicazioni ai suoi giocatori.

Le dichiarazioni rilasciate al termine della sfida fra il Milan di Pioli e il Torino di Juric, valida per la 10 giornata di Serie A.

Redazione Il Milanista

Questa sera a San Siro è tornato in campo il Milan di Stefano Pioli. Contro il Torino di Ivan Juric i rossoneri hanno dovuto fare a meno ancora una volta di diversi elementi, ma pian piano l'infermeria si sta svuotando. Queste intanto sono state le dichiarazioni rilasciate nell'immediato post-partita da Stefano Pioli.

SULLA PARTITA - Abbiamo controllato la partita. Non era facile per noi perchè era la quarta sfida in 10 giorni. Abbiamo rischiato solo nel finale quando il Torino non aveva più niente da perdere. Mi è piaciuta moltissimo la forza e la volontà della squadra di portare a casa una partita difficile.

SUL LIVELLO SI SINGOLI E LA DIFFERENZA FRA I TEMPI - I miei giocatori non mi sorprendono più. Tutti hanno lavorato tantissimo e sono in piena condizione, fisica e mentale. Primo tempo siamo stati ancora più attenti, nel secondo invece siamo leggermente calati. Penso però che abbiamo concesso solo un'occasione, quella di Sanabria.

SUI TANTI IMPEGNI - Le nostre sedute non sono parecchio lunghe, ma sono molto intese. Chiaro che giocando ogni 3 giorni gli allenamenti sono quasi tutti di recupero. Ormai però i giocatori hanno grande voglia di interpretare al meglio le singole partite.

SUL TORINO - Non abbiamo avuto tantissimo palleggio e sicuramente le nostre posizioni non sono state sempre le migliori. Avevamo però di fronte un avversario ostico che non ci ha permesso tante cose e ha chiuso benissimo gli spazi. Bravi noi ad adeguarci al meglio alla situazione.

 Saelemaekers e Giroud dopo il gol segnato.

SUL LIVELLO DI SAELEMAEKERS - A Saelemaekers mancano alle volte le giocate semplici. Un giocatore forte determinate cose non può sbagliarle. Certo, la sua crescita, ricordo due anni fa, è stata ottima. Deve però essere più lucido.

SUL FUTURO - Siamo felici di questi risultati. Ora però vengono partite molto difficili, a cominciare dalla sfida di domenica contro la Roma. Per il futuro mi dispiace non aver potuto far rifiatare Leao. Ci è mancato Rebic che era in grande condizione psicofisica.

SU ROMA E NAPOLI - Ho guardato bene Roma-Napoli, ma ho osservato più la Roma. I giallorossi hanno tante soluzioni offensive e sono una squadra bela e pericolosa. Il Napoli l'ho visto poco da inizio stagione, ma so quando lo affrontiamo: il 19 dicembre!