Milan-Rio Ave, i rigori decidono il match: il Milan risorge quattro volte

Il commento alla sfida play-off per l’accesso ai gironi di Europa League.

di Redazione Il Milanista

MILANO – Il Milan scende in campo in Portogallo dove nelle sfide che contano non ha mai perso per staccare il biglietto per i gironi di Europa League.

 

PRIMO TEMPO

Primo tempo scialbo e con poche occasioni da entrambe le parti. I rossoneri si fanno vedere grazie ad uno schema su punizione e conseguente tiro di Theo dai 25 metri: palla che però si spegne lontano dal palo. Non ci sono chiare occasioni da gol e dopo 20 minuti il risultato continua a rimanere fisso sullo 0-0. Continuerà così, con poche e sporadiche emozioni sino alla fine della prima frazione di gioco con il Milan che va negli spogliatoi senza aver mai trovato lo specchio della porta avversaria.

Alexis Saelemaekers

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo ci pensa il neo entrato Brahim Diaz che guadagna un corner con una ottima giocata e sugli sviluppi di questo è Saelemekers ha battere l’estremo difensore dei portoghesi con un preciso rasoterra. Il Milan cresce ancora specie grazie proprio a Brahim Diaz, che muove rapidamente la palla e sa difenderla. I rossoneri si fanno vedere con Theo Hernandez, fermato però proprio all’ultimo momento prima di concludere a rete all’interno dell’area di rigore. Al 71esimo arriva l’inaspettato pareggio del Rio Ave, assist di Piazon e Gueraldes fulmina Donnarumma da pochi metri. Nel corso del tempo cresce il Rio Ave che torna ad farsi vedere dalle parti di Donnarumma, senza tuttavia calciare mai in porta. All’84esimo vicinissimo al gol il Milan con un destro di Calhanoglu dai 20 metri, palla deviata e fuori di poco. Sugli sviluppi del seguente corner ci prova Calabria, con la palla che termina di poco alla sinistra dell’estremo difensore portoghese. Al 91esimo occasione per il Rio Ave che sfrutta un rimpallo in area di rigore ma il conseguente tiro finisce a pochi centrimetri alla sinistra di Donnarumma. Ma non c’è più tempo e si va ai tempi supplementari.

 

TEMPI SUPPLEMENTARI

Inizio shock per i rossoneri con il Rio Ave che si porta avanti sfruttando un rimpallo vantaggioso. Per tutti i 14 minuti i rossoneri ci provano, senza tuttavia creare occasioni da gol particolarmente nitide, se non su punizione con Bennacer. Nel secondo tempo supplementare i rossoneri partono forte. Ci prova Calabria dopo un minuto ma il suo tiro-cross è debole e prevedibile. Il Milan prova ad insistere, ma col passare dei minuti aumentano nervosismo e imprecisione. Al 115esimo ci pensa l’estremo difensore del Rio Ave a salvare i suoi su una conclusione forte e potente di Theo. Tutti in avanti sul finale ed è proprio su una palla lunga spizzata in area che arriva un tocco di mano che decreta un penalty per i rossoneri. Sul rigore che segue Calha è infallibile e porta i rossoneri ai rigori.

 

RIGORI

Ai rigore vince il Milan dopo una serie interminabile di rigori.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy