news milan

Milan, Redbird verso il closing: c’è anche Lebron James tra gli investitori

LeBron James
Secondo quanto riporta il Financial Times, l'icona NBA avrà una partecipazione nel nuovo Milan di Redbird: i dettagli

Redazione Il Milanista

Il Milan sarà presto sotto la gestione di Rebdird Capital. Gerry Cardinale è pronto ad acquistare la società rossonera per una cifra pari a 1,2 miliardi di euro. Si attende solo di definire gli ultimi dettagli per concludere il passaggio di proprietà da Elliott al nuovo acquirente. Nel frattempo però Cardinale sembra intenzionato ad aprire la porta a molti investitori nella sua nuova avventura finanziaria. Nella rete di investitori del Milan c'è la famiglia Steinbrenner, proprietaria dei NY Yankees, storica squadra di baseball della MLB - Major League Baseball. I rapporti tra Cardinale e la squadra americana hanno radici lontane. Il fondatore di Redbird ha lavorato per anni per la franchigia di proprietà di Streinbrenner ed è stato uno dei primi investitori per la nascita del canale sportivo regionale della squadra.

Oltre alla partnership con gli Yankees,  ci sarà anche Main Street Advisor. Un fondo con sede a Los Angeles che annovera tra i suoi investitori anche l'icona NBA LeBron James, oltre al produttore musicale Jimmy Iovine e al cantante Drake. A riportarlo è il Financial Times che ha azzardato una chiusura anticipata del closing già a domaniIl cestista dei Lakers avrebbe quindi una partecipazione passiva nel Milan attraverso il fondo. Lo stesso James che avrebbe avuto anche un ruolo, seppur indirettamente, nella creazione del nuovo Milan. In un'intervista rilasciata sempre al Financial Times, Maverick Carter - amico e socio di James, oltre che capo della SpringHill Company di cui RedBird è azionista - ha rivelato come sia stato lui a mettere in contatto Cardinale e Paolo Maldini.

Per la leggenda della palla a spicchi non sarebbe il primo investimento nel mondo del calcio. La stella dei Lakers ha già una quota, tramite Fenway Group, fondo di cui Redbird detiene l'11% delle quote, del Liverpool. Acquistata nel 2011 per circa 6,5 milioni di euro, ora il valore della quota di James ammonta circa a 50 milioni. Di fatto un investimento che ha portato un notevole guadagno, soprattutto dopo la conquista della Champions nel 2019 da parte dei Reds.