Milan, preso il Baby vice-Theo: si presenta Milos Kerkez

La dirigenza rossonera non è riuscita a chiudere in questa sessione di mercato per Junior Firpo, ma ha provato a cautelarsi con un giovanissimo.

di Redazione Il Milanista
Milos Kerkez, terzino serbo-ungherese classe 2003

MILANO – Il Milan si muove ancora sul mercato e lo fa acquisendo le prestazioni sportive del 17enne ungherese Milos Kerkez. Il terzino sinistro classe 2003 giocherà nella Primavera rossonera, ma potrebbe andare spesso in panchina con la prima squadra. Perché un vero vice Hernandez ancora manca. Il serbo porta con se un sinistro di rara precisione, l’indole offensiva alla Theo, e un dribbling facile pur essendo un esterno basso. Il colpo porta la firma di Geoffrey Moncada, che quando punta un giovane sbaglia di rado. Il blitz del Milan è arrivato proprio nell’ultimo giorno di mercato. Utile perchè gioca in un ruolo dove l’addio di un terzino ha lasciato un pò di carenza. L’unica soluzione sulla sinistra sarebbe al momento quella di adattarvi Diogo Dalot.

Milos Kerkez, terzino serbo-ungherese classe 2003
Milos Kerkez, terzino serbo-ungherese classe 2003

Kerkez arriva a Milano con grandi ambizioni. Tant’è che l’agente del ragazzo,Daniel Kaposi, ha svelato il piano dei rossoneri: “Ci hanno detto che può essere considerato per la prima squadra”. Questa la descrizione tecnica che ne ha fatto La Gazzetta dello Sport: “Buona tecnica, cerca spesso il dribbling, punta il fondo a ogni azione per crossare. È uno che cerca sempre la giocata (anche troppo). Andrà inquadrato tatticamente e dovrà farlo Federico Giunti, allenatore della Primavera del Milan. Kerkez inizierà lì, con un occhio fisso sui grandi. Anche se prima di sognare dovrà imparare il nostro calcio: se cercate un filmato su di lui troverete soprattutto azioni offensive. L’indole è quella. Difensivamente va svezzato. Sinistro di piede, un metro e 76 di altezza, occhi vispi e furbi. A 14 anni passò un provino a Vienna per entrare nel Rapid. C’erano un centinaio di ragazzi, ne selezionarono soltanto due. Milos era uno di loro, ma dopo qualche mese è arrivato il Gyor. Scelta giusta”. Insomma, il Milan ha fatto il suo. Ora starà a Milos Kerkez dimostrare tutto quello che sa fare.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy