IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Mike Maignan: la risorsa in più dello scacchiere tattico di Stefano Pioli

Mike Maignan: la risorsa in più dello scacchiere tattico di Stefano Pioli - immagine 1
Maignan nella giornata di ieri si è reso nuovamente protagonista. Al Mapei Stadium ha respinto il calcio di rigore calciato da Berardi

Redazione Il Milanista

 Mike Maignan nella giornata di ieri si è reso nuovamente protagonista. Al Mapei Stadium il francese ha respinto il calcio di rigore calciato da Domenico Berardi e ha evitato che i rossoneri andassero sotto contro il Sassuolo.

Il classe 1995  ha salvato la squadra di Stefano Pioli, che ieri non era partita male e che prima del penalty stava giocando abbastanza bene, mostrando superiorità rispetto a quella avversaria. Dopo, però, c’è stato un brusco calo e neppure i cambi sono serviti a cambiare il risultato. Lo 0-0 lascia tanta delusione ai rossoneri, che sabato dovranno affrontare l’Inter nel derby.

Tra le certezze del Diavolo c’è sicuramente Maignan, una autentica garanzia tra i pali. Contro il forte attacco della formazione di Simone Inzaghi il suo ruolo può essere molto importante ai fini di conquistare un risultato positivo. Chiaramente toccherà anche al resto della squadra fare in modo che l’Inter si renda meno pericolosa possibile dalle sue parti.

La partita Sassuolo-Milan ha confermato il valore di Maignan e anche la sua abilità sui calci di rigore. Come evidenziato da Opta, il portiere francese ha parato il 31% dei penalty subiti (9 su 29, il primo in Serie A) in campionato. Nessun collega possiede una percentuale più alta tra coloro che ne hanno fronteggiati almeno 25 dalla stagione 2015/2106 ad oggi.

Da quando indossa la maglia del club rossonero, quello a Berardi è stato il secondo rigore respinto. Il primo fu quello di Mohamed Salah in Liverpool-Milan della scorsa edizione della Champions League. Tre sono i penalty che non ha parato da quando gioca in Italia: Luis Suarez in Milan-Atletico Madrid, Duvan Zapata in Atalanta-Milan e Andrea Pinamonti in Empoli-Milan.