news milan

Finalina Italia: la storia rema contro, ma il ranking ci obbliga a vincere

Pellegrini, Chiellini e Locatelli con la maglia della Nazionale italiana.

La sfida contro il Belgio vale in teoria poco per l'Italia, ma in pratica c'è molto a cui appellarsi per cercare di vincere.

Redazione Il Milanista

Si scrive "finalina", si legge "magra consolazione". Due volte la nostra Nazionale è arrivata nella sua storia a giocarsi questa sfida come ultima partita di un torneo internazionale. Le occasioni? Europeo 1980: k.o. ai rigori con la Cecoslovacchia a Napoli. Mondiale 1990: 2-1 all’Inghilterra a Bari. La Gazzetta però precisa la discreta importanza che hanno avuto queste sfide nella nostra storia.

LA STORIE DELLA FINALINA - "Tutte partite inutili? Quando mai. Contro i cecoslovacchi erano in campo nove degli eroi del Mundial 82, compreso Altobelli, 24 anni, semi-debuttante alla seconda presenza: il 3-0 alla Germania due anni dopo l’avrebbe segnato lui. Nella sfida con gli inglesi il primo gol è di Baggio, protagonista poi a Usa 94 fino alla finale con il Brasile". Di diversa opinione l'estremo difensore del Real Madrid, TibaoutCourtois: "La partita di sabato contro l'Italia è inutile – ha dichiarato chiaramente il portiere – Essere terzi in Nations League non serve a niente. Non so perché stiamo giocando questa partita".

 Italia-Spagna: un frame del match

ANDARE OLTRE WEMBLEY - L'Italia non deve fermarsi. Pretendere di cristallizzare la formazione di Wembley sarebbe farsi male. Invece è il momento della sperimentazione, della fine della riconoscenza, della definizione dei nuovi principi. Questa è una grande occasione. È il possibile punto di ripartenza di una Nazionale che deve rinnovarsi come la Spagna, la Francia, la Germania,

RIVINCITA ANCHE CONTRO IL BELGIO - Di fronte all'Italia, per strappare il bronzo della Nations League ci sarà il Belgio. Sarà così un rematch del quarto di finale che si è giocato all'Europeo, vinto 2-1 dagli azzurri a Monaco di Baviera. Mancini potrebbe attuare tante rotazioni per l'ultima partita, dando occasioni a chi non è partito titolare nella prima partita di Nations League.

LE PROBABILI FORMAZIONI

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Calabria, Acerbi, Bastoni, Dimarco; Pellegrini, Cristante, Verratti; Berardi, Raspadori, Chiesa. All. Mancini

BELGIO (3-4-3): Casteels; Boyata, Denayer, Theate; Saelemaekers, Dendoncker, Vanaken, Carrasco; De Ketelaere, Trossard; Batshuayi. All. Martinez