Figc, Gravina: “I calciatori accettino taglio stipendio”

Figc, Gravina: “I calciatori accettino taglio stipendio”

Il Presidente ha ribadito la necessità di provvedimenti estremi per fronteggiare la crisi

di Redazione Il Milanista
Gravina, presidente della FIGC

Un problema grave e globale come quello del Coronavirus deve obbligare tutti a fare sacrifici e rinunce. A sostenerlo il boss della Figc Gabriele Gravina il quale si è mostrato perentorio sul tema riduzione dei salari per coloro che giocano in Serie A e ricevono compensi milionari.

“Stiamo attraversando un’emergenza storica, una crisi mai vissuta prima se non durante la Seconda Guerra Mondiale”, ha affermato a Il Giornale. “La realtà esige provvedimenti che rispondano ai criteri della solidarietà e della sopravvivenza del calcio. Le resistenze, in materia, non sono consentite”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy