news milan

ESCLUSIVA | Lodetti: “Milan e giovani a due strade. Su romane e Juve…”

Rafael Leao dopo il gol del 3-0.

Le dichiarazioni rilasciate in esclusiva ai nostri microfoni da parte dell'ex centrocampista rossonero, Giovanni Lodetti.

Redazione Il Milanista

La redazione de ilMilanista.it ha contattato in esclusiva GiovanniLodetti,  ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, campione europeo con la nazionale italiana nel 1968. Con lui abbiamo discusso di alcuni argomenti all'attenzione del nostro calcio: dalle altalenanti romane alla risalita della Juventus, sino alla forma di casa Milan. Queste le sue parole ai nostri microfoni.

SULLE ROMANE - Su Roma e Lazio è ancora presto per dare giudizi più o meno definitivi. Le due romane spesso sono squadre un pò incostanti, che vanno e vengono. Ma hanno avuto una buona partenza e sono sicuramente squadre che fino alla fine lotteranno per lo scudetto o per un piazzamento in Champions League.

 La Roma festeggia dopo un gol segnato.

SULLA JUVENTUS - La Juventus potrebbe anche vincerlo questo campionato! Ma penso siano "stanchi di vincere" da un certo punto di vista. Hanno qualche problema in più di altri club che potremmo definire in "ascesa". La Juve ha calciatori di primo piano non in formissima e qualche problema a livello di gruppo squadra dopo i primi risultati negativi. Certo, forse in pochi si aspettavano una partenza del genere da parte della Juventus, ma stanno dimostrando di potersi riprendere e risalire la classifica.

 Massimiliano Allegri

SULLA FORMA IN CASA MILAN - Il Milan sta bene sotto ogni punto di vista. Contro una corazzata come l'Atletico ad esempio ha giocato per vincere. I rossoneri giocano bene e fanno risultati. Siamo ancora ai primi impegni duri della stagione, ma d'altronde se sono arrivati a questo livello e sono il Milan devono dimostrare di saperci fare. Sono giovani, ma anche in questo caso questo può portare ad un risultato negativo, dettato dall'inesperienza, o ad uno positivo, dettato da quel pizzico di inconfondibile esuberanza.