IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

ESCLUSIVA BARCHIESI: “Nazionale? Ci fanno sognare in grande”

L'Italia festeggia il primo posto nel girone.

Le parole ai nostri microfoni del giornalista Rai, Massimo Barchiesi a proposito del cammino della Nazionale ad Euro 2020.

Redazione Il Milanista

Ancora una prestazione di livello per la Nazionale italiana abilmente guidata da RobertoMancini. L'Austria è superata sì solo ai tempi supplementari, ma i ragazzi di Franco Foda hanno dimostrato di essere squadra tosta e organizzata, dotata anche di discrete qualità. La pazienza è stata la virtù della Nazionale azzurra che ora prepara i quarti di finale della competizione a Monaco il 2 luglio. Proprio della prestazione della nostra selezione ha parlato ai nostri microfoni MassimoBarchiesi, giornalista Rai.

LE PAROLE DI BARCHIESI SULLA NAZIONALE - La Nazionale ci sta facendo sognare. Merito dei giocatori che si vede che si divertono quando vanno in campo, ma soprattutto di Roberto Mancini, colui che ha plasmato questo gruppo, che non ha avuto paura di lanciare i giovani e che ha ricreato entusiasmo tra la gente. Ora vedere la nazionale è un appuntamento che nessuno vuole perdersi, in totale controtendenza rispetto alle gestioni precedenti che non ispiravano simpatia. In competizioni così importanti serve anche la fortuna. Se l'italia l'avrà potrà arrivare anche fino in fondo perché sul valore tecnico di questa nazionale non si discute.

 Il gol di Pessina

VERSO I QUARTI, MANCINI NON SI NASCONDE - Il CT della Nazionale ha parlato a margine della sfida a proposito dell'ultima prestazione Azzurra: “Può farci bene aver disputato una partita così, anche se le occasioni le abbiamo avute. Poi capita che si possa mettere male, ma l’abbiamo davvero voluta, giocando bene” prosegue Mancini. a cui viene poi chiesto dell’abbraccio con Vialli e del conto in sospeso con Wembley, dove i due ex doriani hanno qualcosa da riprendersi, con riferimento alla finale di Coppa Campioni persa contro il Barcellona nel 1992: “E’ ancora lunga, ne mancano tre per riprendercela...” sorride il Mancio. Poi chiude sulla prossima avversaria: “Belgio o Portogallo? Sono due squadre straordinarie, difficile dire quale delle due sia più difficile affrontare. Chi eviterei tra Ronaldo e Lukaku? Se potessi, tutti e due..”.