Albertini: “Tonali ricorda me. Mercato niente male, mi fido di Maldini”

Albertini: “Tonali ricorda me. Mercato niente male, mi fido di Maldini”

Le parole di Demetrio Albertini, grande ex centrocampista rossonero.

di Redazione Il Milanista
Demetrio Albertini
Milan, parla Albertini

MILANO Demetrio Albertini, grande ex centrocampista rossonero, si è così espresso a La Gazzetta dello Sport sugli ultimi temi di mercato in casa Milan: “Direi niente male. Ho sempre sostenuto che l’ossatura della squadra era buona e che servivano giocatori più forti di quelli già in rosa. Sandro Tonali è un ottimo acquisto. Però ricordiamoci che il mercato conta, ma è solo una delle componenti per centrare gli obiettivi. In questo Milan ne emerge un’altra che mi conquista sempre di più”.

SU TONALI“Ha tutte le qualità del campione, ma bisogna lasciarlo tranquillo. Deve poter crescere, anche sbagliando. Premessa: odio i paragoni. Alla mia prima da titolare a ‘San Siro’ mi dissero: ‘Somigli a Gianni Rivera’. Avete presente cosa vuole dire convivere con paralleli di questo tipo? In tanti associano Tonali ad Andrea Pirlo, ma Andrea è inarrivabile, è uno dei primi cinque centrocampisti della storia del calcio italiano. Facciamo così, sgraviamo Sandro da questo peso: a me ricorda Albertini. In certe movenze mi assomiglia. Anche nella postura: ho avuto un déjà vu dopo aver visto alcune foto. Sa difendere e impostare: è un centrocampista moderno, come lo ero stato io negli anni Novanta. Un po’ la mia evoluzione. Da lui mi aspetto continuità nelle prestazioni: sarebbe un altro tratto in comune. Però il Milan deve essere un punto di partenza, non di arrivo. Lo capirà presto e migliorerà ancora di più”.

SUL MODULO CON TONALI: “Non vedo problemi di compatibilità. Né con i compagni né con i sistemi di gioco. È più play, ma può fare la mezzala in una mediana a tre”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy