Romagnoli, ha voglia di vincere. Il Milan può accontentarlo?

Romagnoli, ha voglia di vincere. Il Milan può accontentarlo?

Senza una squadra competitiva la prossima stagione Alessio Romagnoli potrebbe decidere di lasciare il Milan

di Redazione Il Milanista

C’è un problema Alessio Romagnoli, c’è da un pò. C’è per via del suo rinnovo di contratto che tarda ad arrivare, c’è perchè a 25 anni da poco compiuti il capitano del Milan è stanco di non vincere.

Il suo contratto scade nel 2022, il suo ingaggio è di 3,5 milioni netti a stagione. Una cifra relativamente bassa per qualsiasi club che ha un minimo di ambizione a vincere. Ed è quello che Romagnoli sembra poter essere spinto dal prossimo mercato. Al Milan ha regalato 5 stagioni senza uno scudetto, una Coppia Italia o un trionfo europeo. C’è solo una Supercoppa Italiana nel suo palmares.

Insomma Romagnoli vuole vincere, vuole farlo finchè è in tempo. La rivoluzione di Ivan Gazidis non promette niente di buono: tanti giovani, nessuna possibile immediata vittoria. E quindi? Alessio si guarderà intorno, ascolterà le offerte e poi le valuterà. Non vuole lasciare per forza Milano e il Milan ma vincere fa parte delle sue ambizioni e ha capito che con la maglia rossonera indosso è dura riuscirci non solo per quest’anno…

La valutazione è di 45, 50 milioni di euro. Cifra che in Italia, una, massimo due società si possono permettere. E nessuna delle due, Juventus e Inter, sembra interessata a lui. Rimane la pista estera, la solita Premier League dove Romagnoli ha sicuramente degli estimatori. Magari anche in Francia, al Psg. A Leonardo, Alessio è sempre piaciuto…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy