Pardo: “Il Milan sta dimostrando di avere una rosa profonda”

Il commento

di Redazione Il Milanista
Pardo

MILANO – Dieci vittorie, quattro pareggi e zero sconfitte. E’ questo il rendimento straordinario del Milan dopo quattordici giornate di campionato. Trentaquattro punti e primo posto in classifica davanti ai cugini nerazzurri. Non solo, ma mercoledì sera la banda Pioli ha ottenuto il ventiseiesimo risultato utile consecutivo in Serie A, tenendo conto ovviamente anche della scorsa stagione. Nonostante le numerose assenze pesanti, da Ibrahimovic a Kjaer, passando per Bennacer e Kessié, la squadra meneghina ha saputo superare anche l’ostacolo Lazio, grazie ad un gol nel finale firmato da Theo Hernandez. Ai microfoni di DAZN, ne ha parlato il telecronista Pierluigi Pardo.

LE SUE PAROLE – “A San Siro è andata in scena una partita bellissima. Entrambe le squadre avevano assenze importanti, ma hanno saputo fornire una grande prestazione e ci hanno fatto divertire. E’ stato uno spettacolo grandioso e il fattore più impressionante è quello dell’intensità. La gara si è svolta a ritmi altissimi dal primo all’ultimo minuto. Vanno fatti i complimenti sia al Milan che alla Lazio. Lo spirito dei rossoneri è incredibile, anche quando soffrono, come accaduto proprio contro i biancocelesti. Calhanoglu è un leader tecnico, Theo è salito in cattedra a cinque minuti dalla fine. E’ stata una partita europea per l’intensità. Il fatto che il Milan, ad inizio stagione, non venisse considerato tra le pretendenti al titolo, non deve trarci in inganno. Pioli ha a disposizione giocatori pazzeschi. Penso a Donnarumma, Ibrahimovic, Calhanoglu, Kessié e lo stesso Theo Hernandez. A differenza di quanto si pensasse, il Milan ha una rosa molto profonda e può contare su valide alternative quando mancano alcuni titolari. Con la Lazio ha giocato proprio senza i due centrocampisti titolari, ma i loro sostituti, Tonali e Krunic, hanno comunque fatto molto bene”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy