Mirabelli: “Milan, ecco chi prenderei come vice-Ibra”

Le parole dell’ex dirigente rossonero

di Redazione Il Milanista
Mirabelli, ex ds del Milan

MILANO – Uno dei principali punti interrogativi in casa rossonera, per quel che riguarda la sessione invernale di calciomercato, rimane il vice-Ibrahimovic. E’ vero che nelle partite senza lo svedese la squadra di Stefano Pioli ha sempre segnato almeno due reti, ma è stato decisivo il contributo in fase realizzativa dei difensori, come testimoniano le reti di Theo Hernandez contro Parma e Lazio, di Romagnoli contro la Fiorentina e di Calabria e Kalulu a Genova. Tra gli attaccanti hanno realizzato una rete a testa Rafael Leao in casa del Sassuolo e Ante Rebic, nell’ultimo turno, a San Siro con la Lazio. Nel complesso, però, le loro prestazioni sono state poco convincenti in queste ultime settimane.

Il Milan ha dimostrato di non essere Ibra-dipendente e di saper arrivare al gol in molti modi e con tanti giocatori, ma è altrettanto vero che manca una prima punta di ruolo che possa sostituire Zlatan al centro dell’attacco. L’unico è Lorenzo Colombo che, tuttavia, mister Pioli ha impiegato col contagocce. Sia Rebic che Leao, invece, preferiscono giocare da esterni e le loro qualità vengono penalizzate quando devono muoversi da centravanti. Di conseguenza, qualora si presentasse una buona occasione sul mercato per quel ruolo, il Milan potrebbe approfittarne e rimpolpare la propria batteria di attaccanti.

Ai microfoni di TMW Radio, durante la trasmissione ‘Maracanà’, ne ha parlato Massimiliano Mirabelli, ex direttore sportivo del Milan, soffermandosi su Andrea Scamacca e Arkadiusz Milik, due giocatori accostati all’orbita rossonera: “Il polacco è molto forte, ma credo che la volontà del club meneghino sia quella di puntare su un giocatore più giovane, da far crescere all’ombra di Ibrahimovic. In tal senso Scamacca potrebbe essere il preferito. Secondo me entrambi starebbero bene in questo Milan. Chi prenderei? Milik. Sono innamorato di questo attaccante da parecchi anni”. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy