Verso Milan-Torino, Le parole di Giampaolo sui rossoneri

Alla vigilia di Milan-Torino, Marco Giampaolo ha parlato in conferenza stampa. Ecco che cosa ha detto il tecnico dei granata

di Redazione Il Milanista

ULTIME NOTIZIE MILAN

Giampaolo, notizie Milan

MILANO – Alla vigilia di Milan-Torino ha parlato Marco Giampaolo, in conferenza stampa. Il tecnico dei granata si è ovviamente soffermato sui rossoneri, ma non solo. Ecco le parole dell’allenatore:

Affrontare chi sta in vetta è normale in un campionato. Il Milan è primo ma non mi preoccupa. Però mi disturba il calendario, il Torino è l’unica squadra ad affrontare impegni così ravvicinati, 5 partite in 13 giorni. Le altre squadra hanno più tempo per recuperare. Ribadisco che non sono preoccupato per il Milan, ma per il nostro calendario, tante partite in pochi giorni. Loro hanno dimostrato di essere molto forti nonostante le tante assenze. Quando raggiungi un filotto così lungo di partite utili vuol dire che hai creato consapevolezza e autostima. Gli mancavano tanti titolari ma hanno fatto fronte ai problemi, anche con la Juventus ha fatto bene. In una stagione poi devi metterle in conto le assenze“.

Belotti gioca? Risponde Marco Giampaolo

Belotti? Lui insieme a Rincon sono i giocatori che hanno giocato di più finora, come ho detto i tanti impegni ravvicinati mi preoccupano, anche per questo. I giocatori non vanno fatti morire di fatica, se sarà stanco dovrò tenerlo fuori”.

Notizie Milan, Krunic

Notizie Milan, Giampaolo in conferenza stampa allontana l’arrivo di Rade Krunic al Torino

C’è anche il mercato tra gli argomenti toccati da Marco Giampaolo in conferenza stampa. Rade krunic infatti nell’ultimo periodo è stato accostato più volte alla squadra granata. Alla domanda sul futuro del bosniaco il tecnico di Bellinzona ha dimostrato però di avere le idee chiare:

Krunic? prima di tutto spero possa guarire il prima possibile dal Covid-19. Io l’ho allenato all’Empoli, poi me lo sono ritrovato al Milan ma praticamente l’anno scorso con me non ha mai lavorato perché arrivava da un infortunio. Rispetto al giocatore che era è migliorato, ha forza e qualità. Posso dirvi però che non verrà a giocare al Torino a gennaio“. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy