Milan, scontro Ibra-Lukaku: quando Raiola gestiva tutti e due gli attaccanti

Non si placano le polemiche intorno allo scontro Ibra-Lukaku avvenuto durante Inter-Milan di Coppa Italia. In passato due erano assistiti da Mino Raiola

di Redazione Il Milanista
Milan news: Raiola, agente di Ibrahimovic

MILANO – Passano le ore, i giorni, ma la polemiche intorno allo scontro Ibra-Lukaku non si placano. E molto probabilmente venerdì prossimo saranno ancora più forti. Sì, perché si attendono le decisioni del giudice sportivo anche in merito al derby di Coppa Italia tra Inter e Milan. Bisognerà però attendere fino a domani. Nel referto dell’arbitro Valeri, secondo quanto ha riportato nei giorni scorsi la Gazzetta dello Sport, non dovrebbe esserci nulla di clamoroso. Stesso discorso vale anche per la Figc, che non avrebbe intenzione di acquisire alcun elemento audio relativo alla rissa verbale fra i due giocatori. Ibrahimovic e Lukaku quindi, alla luce di quanto emerge, non dovrebbero rischiare la classica stangata, anzi. Dovrebbe uno solo il turno di stop, dato dal cartellino rimediato dallo svedese, nel corso del secondo tempo derby, e per l’ammonizione rifilata al belga, già diffidato.

Alla fine del primo tempo Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic si sono affrontati con pesanti offese
Alla fine del primo tempo Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic si sono affrontati con pesanti offese

Tutto è legato al referto di direttore di gara, alla motivazione del doppio cartellino giallo relativo allo scontro tra i due. Se la motivazione sarà legata alle frasi che si sono rivolti, allora dovrebbe prevalere la linea dell’unica giornata di campionato. Se al contrario invece l’ammonizione sara da ricondurre allo scontro fisico, allora potrebbe cambiare tutto con la Procura, che dopo aver letto anche i referti degli ispettori federali, potrebbe chiedere ulteriori accertamenti su quanto successo in campo.

Intanto iniziano ad emergere anche alcune curiosità legate al passato dei due, come quando erano compagni nel Manchester United, ma non solo. Sì perché tempo fa entrambi erano gestiti dallo stesso agente: Mino Raiola. Anche il super procuratore fu al centro delle tante voci sui riti voodoo della madre del belga. Tutto fu smentito anche all’epoca dei fatti e non senza fastidio, da parte del centravanti dell’Inter. Che bollò il tutto come ‘fake news’ dato che la sua famiglia è cattolicissima. In ogni caso il rapporto tra Lukaku e Raiola s’interruppe nel 2018, sempre secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy