MOVIOLA | Gli episodi controversi di Milan-Crotone

Gli episodi da moviola del match di San Siro fra il Milan di Stefano Pioli ed il Crotone di Giovanni Stroppa.

di Redazione Il Milanista
Pairetto, direttore di gara

MILANO – Il Milan scende in campo contro il Crotone per la seconda giornata di ritorno del campionato di serie A 2020/2021. Questi gli episodi più controversi del match fra rossoneri e calabresi, nella moviola de ilmilanista.it.

PRIMO TEMPO:

Finisce quattro a zero per il Milan, la ventunesima giornata di Serie A, passano i rossoneri sul Crotone grazie a Zlatan Ibrahimovic e Ante Rebic. Lo svedese piega la squadra di Giovanni Stroppa nella prima frazione di gioco, al 30′ il numero 11 del club meneghino, trova la rete decisiva con l’uno due perfetto nell’area di Cordaz, con Rafael Leao. Ibra apre l’interno e dalla sinistra trova il secondo palo, riuscendo a sfruttare al meglio l’assist del portoghese. Nella prima frazione di gioco il Crotone ha creato qualche difficoltà alla retroguardia del Milan, Tomori in un paio di occasioni non è stato perfetto. Nel corso del primo tempo è stato annullato un goal al Milan al 6′, per fuorigioco di Calabria, scelta corretta. Luca Pairetto, il direttore di gara del match di San Siro, nella prima frazione ha vita facile. Una solo ammonizione infatti nei prima 45′, all’indirizzo di Alexis Saelemaekers. Cartellino giallo pesante perché influenze le scelte di Stefano Pioli, che all’inizio della ripresa toglie proprio il belga per far entrare Castillejo.

Pioli, Fikayo Tomori e Hakan Calhanoglu
Pioli, Fikayo Tomori e Hakan Calhanoglu

SECONDO TEMPO:

Dilaga il Milan nella ripresa, che segna ben tre goal. Due dei quali nel giro di soli 5′, grazie anche all’ottima prova di Hakan Calhanoglu. Il turco entra e sforna due assist per Ante Rebic. Il croato realizza una doppietta, come Zlatan Ibrahimovic. Che festeggia oggi i 501 goal in carriera. Tre reti nel giro di pochissimi minuti, i rossoneri infatti aggiornano il tabellino marcatori al 64′ con lo svedese, al 69′ e al 70′ con il numero 12. Anche la seconda frazione di gioco scivola via senza troppe difficoltà per il direttore di gara che estrae il cartellino giallo soltanto altre due volte. La prima a Rispoli al 73′, la seconda all’81’ al capitano del Diavolo: Alessio Romagnoli. Il centrale è stato punito per aver trattenuto un avversario. Giallo anche per Davide Calabria al 86’m che diffidato salterà la prossima gara. Una scelta forse concordata, anche perché tra due turni di campionato sarà ancora derby e il terzino del Milan probabilmente non aveva intenzione di saltare la stracittadina.

Direzione di gara senza sbavature quella di Pairetto, aiutato anche dai calciatori. Match all’insegna del fair play, infatti non ci sono episodi dubbi da segnalare. I rossoneri infatti non hanno protestato più di tanto per la rete annullata a Calabria nel primo tempo. Scelta corretta quella del direttore di gara: il terzino era in fuorigioco. Sono solo 4 gli ammoniti della gara: Saelemaekers, Rispoli, Romagnoli e Calabria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy