Stella Rossa-Milan, tifosi sugli spalti e quell’appellativo riservato a Ibrahimovic: ” Brutto balija”

Ecco cosa è successo ieri sugli spalti del Marakana

di Redazione Il Milanista
Zlatan Ibrahimovic, centravanti svedese classe 1981 in forza al Milan

MILANO – Il Milan ieri sera è stato impegnato nella sfida di andata dei sedicesimi di finale di Europa League contro la Stella Rossa. Un match che il Milan sembrava aver vinto ma, nell’ultimo minuto di recupero, i padroni di casa serbi sono riusciti a pareggiare con il bellissimo colpo di testa di Milan Rodic che ha fissato il risultato sul 2 a 2. Un brutto colpo per la squadra di Pioli dopo la sconfitta contro lo Spezia di sabato scorso, ma soprattutto in vista del derby di domenica pomeriggio contro l’Inter. Una stracittadina che, in caso di vittoria, regalerebbe ai rossoneri il primo posto in classifica. Ma la pagina di Europa League non si è ancora chiusa: vuoi perché c’è da giocare il ritorno, vuoi ieri è successo qualcosa di strano e a dir poco  particolare.

Il logo dell'Europa League
Il logo dell’Europa League

Tifosi nello stadio e insulti razzisti a Ibrahimovic (e Mandzukic)

Durante il match di ieri del Marakana, stadio della formazione serba, erano presenti un buon numero di tifosi della Stella Rossa. E’ qui il primo problema: per le normative anti-Covid e i divieti dell’autorità locali nell’impianto non ci possono essere sostenitori.  I supporter della squadra di Belgrado sono un tifo molto caldo che si fa sentire. E anche ieri sono riusciti, nonostante le telecamere non li abbiano inquadrati, a far notare la loro presenza con cori e fischi rivolti soprattutto a Mario Mandzukic. Il motivo? L’ex Juventus è croato e i rapporti tra le due popolazioni non sono ottime. Ma al peggio non c’è limite: infatti la tifoseria rossonera ha riservato un trattamento simile a Zlatan Ibrahimovic. 

L’ex PSG e Manchester United è stato appellato bersagliato con diverse parolacce ma soprattutto “brutto balija”. Il termine è un’offesa discriminatoria a sfondo etnico. Un “trattamento” che viene riservato ai bosniaci, ovvero l’origine di Zlatan. Il padre del campione svedese è di origine bosgnacche, ovvero bosniaco di religione islamica. Offese che si sentono chiaramente nei video girati dalla tifoseria biancorossa e pubblicati online. Ora la palla è alla UEFA che potrebbe aprire un’indagine e in caso prendere provvedimenti contro la Stella Rossa.

Zlatan Ibrahimovic durante il prepartita di Stella Rossa-Milan
Zlatan Ibrahimovic durante il prepartita di Stella Rossa-Milan
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy