Boniek: “Piatek? In sei mesi si è rinforzato fisicamente ma non è ancora al top”

Boniek: “Piatek? In sei mesi si è rinforzato fisicamente ma non è ancora al top”

Ecco le parole dell’ex Roma e Juventus

di Redazione Il Milanista

MILANO – Zibi Boniek, residente della Federcalcio polacca, è intervenuto a Sky Sport dal congresso Uefa che si sta svolgendo a Roma. Ecco le sue parole:

E’ un’organizzazione che va avanti nella giusta direzione, abbiamo trovato accordi anche con la ECA, l’associazione dei club. La strada è giusta: Ceferin non lo conoscevo, è una persona in gamba. I polacchi? Sedici in Italia, ho apprezzato anche Skorupski contro l’Inter per le parate che ha fatto. Sono contento, è la dimostrazione che il nostro corso di andare sui giovani dà i suoi effetti. Purtroppo non abbiamo club forti, ci sono pochi soldi, i migliori vanno via. Adesso quasi tutti vogliono andare in Italia, è una bella cosa. Piatek? In sei mesi si è rinforzato fisicamente ma non è ancora al top. Tra un anno sarà ancora più forte: è veloce, forte, segna in più modi. Lui e gli altri in Italia sono un bel gruppo: giocano e giocano tutti. La Polonia agli Europei? Dobbiamo essere una sorpresa. Se dobbiamo essere favoriti, siamo fuori. C’è un dibattito: possiamo giocare con tre punte vere, Lewandowski, Milik e Piatek, ma non sarà possibile. A centrocampo abbiamo grandi alternative, tanti che sanno giocare. Prima, però, qualifichiamoci: ora abbiamo il nostro girone, poi penseremo agli Europei. Dove può puntare Piatek? Ora il Milan non è al top ma basta che si riprendano, ed è già tra i migliori dieci-quindici club al mondo. E poi perché una volta che uno arriva da una parte, deve subito pensare dove andare? Sta bene dove sta“.

Intanto, Gazidis spettacolare: colpaccio a costo zero! > CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy