IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Milan, vittoria che vale doppio: Champions da 30 milioni e primo posto

Champions League

I rossoneri fanno jackpot nella serata dell'Olimpico: primo posto in classifica e qualificazione in CL, l'ingresso vale già 30 milioni.

Redazione Il Milanista

La sfida con i biancocelesti fa sorridere i rossoneri. Una vittoria sofferta chiusa dal sigillo di Tonali al 92' contro un avversario che ha messo il Milan in difficoltà. Adesso a Milanello possono godersi una vittoria che vale doppio. La squadra di Pioli, oltre ad aver riconquistato - seppur temporaneamente - il primo posto in classifica, festeggia anche l'accesso in Champions League per la prossima stagione. Con lo stop della Fiorentina - sconfitta per 2-1 dalla sorprendente Salernitana -  il Diavolo è sicuro del posto nella prossima edizione della coppa "dalle grandi orecchie". La Viola era infatti l'unica squadra ancora matematicamente in corsa (vista la gara ancora da recuperare) in grado di agganciare i rossoneri.

Come riporta Calcio e Finanza, Il Milan centra una qualificazione che vale già 30 milioni di euro. Fondi utili a Maldini e Massara per rendere i rossoneri ancora più competitivi per il futuro.

L'UEFA nei prossimi tre anni concederà ai club un totale di due miliardi di euro per la partecipazione alla Champions League. Le cifre sono in aumento rispetto agli ultimi tre anni e la somma verrà così divisa:

  • Il 25% del totale destinato alle quote di partenza: 15,25 milioni di euro a ciascun club partecipante (per un totale di 500,5 milioni rispetto ai 488 milioni dal 2018 al 2021)
  • Il 30% destinato agli importi relativi alle prestazioni e un ulteriore 30% del totale assegnato in base alla classifica dei coefficienti decennali (600,6 milioni totali rispetto ai 585 dell'ultimo triennio)
  • Il restante 15% è relativo alle quote variabili del market pool (300,3 milioni rispetto ai precedenti 292)
  • Ad oggi il Milan è già sicuro di incassare 15,25 milioni di euro, cifra legata alla partecipazione alla competizione europea. A questi si aggiungono almeno altri 5 milioni di euro per il market pool e la quota legata al ranking storico, che in questa edizione è già valsa ai rossoneri 17 milioni di euro. Quest'ultima quota dipenderà anche dalla presenza degli altri partecipanti. Inoltre vanno aggiunti gli incassi del botteghino per le tre gare casalinghe della fase a gironi. Con gli stadi che possono ospitare il 100% della capienza, la somma potrà essere ancora più sostanziosa.