IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Ag. Afena-Gyan: “Complimenti alla Roma per aver puntato su di lui, c’era anche il Milan”

Paolo Maldini

L'agente di Afena-Gyan, Oliver Arthur, ha parlato a Tutto Mercato Web del suo assistito. Le sue parole.

Redazione Il Milanista

L'agente di Afena-Gyan ha parlato e ha detto: “Lui è un ragazzo che si impegna, che dà sempre il massimo. Io penso che possa arrivare ad altissimo livello. Non voglio esagerare, ma penso che possa arrivare in alto, ritagliarsi il suo posto tra i professionisti. Ha tanta velocità e potenza nelle gambe. Questa penso sia il suo punto di forza principale. Inoltre, è un ragazzo e un giocatore molto disciplinato: fa quello che gli chiede il suo allenatore, si applica e non lo mette in discussione. Ora non si deve far trasportare da quello che è successo, deve continuare a lavorare per inseguire altri traguardi".

Sul suo trasferimento alla Roma

"Non è stata una trattativa scontata, di solito i club italiani non usano gli slot da extracomunitari per giocatori così giovani. La Roma, soprattutto nelle persone di Morgan De Sanctis e Simone Lo Schiavo, hanno dimostrato sin da subito un grande interessamento. Voglio fargli i complimenti per quanto sono stati professionali, hanno capito subito il valore del ragazzo, Quando siamo arrivati al tavolo delle trattative erano pronti a offrirgli un contratto a lungo termine, hanno dimostrato grande determinazione nel portarlo a Roma. Se c'erano anche altri club? Il Milan, per esempio, era interessato. Ma, come ho detto prima, in Italia è raro che un club usi i propri slot da extracomunitari per giocatori così giovani".

Sulla sua famiglia

"Sua madre è la sua più grande motivatrice. È una persona fondamentale nella sua vita ovviamente, ma lo è stata anche per la sua carriera calcistica. Lo ha fatto studiare, gli ha fatto capire che fosse importante dare priorità all'educazione, prima ancora che al pallone. Però è allo stesso tempo una grande appassionata di calcio, lo ha sempre seguito anche da questo punto di vista, parlano sempre di tutto, e anche di calcio".