Milan, Di Stefano: «Donnarumma? I rossoneri vogliono tenerlo»

Milan, Di Stefano: «Donnarumma? I rossoneri vogliono tenerlo»

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il giornalista sportivo Peppe Di Stefano ha parlato della situazione legata al rinnovo di Gianluigi Donnarumma

di Redazione Il Milanista
Notizie Milan - Donnarumma e gli altri rinnovi dei big di Serie A

Milan – Di Stefano: «Si sta lavorando al rinnovo di Donnarumma»

Dopo aver concluso diversi acquisti, il Milan continua a lavorare sul fronte rinnovi: in pole position quello riguardante il portiere classe ’99 Gianluigi Donnarumma, ritenuto fondamentale dai rossoneri. Dato il contratto in scadenza al prossimo 30 giugno, il Milan sta lavorando con Mino Raiola, agente del calciatore, per riuscire a prolungare l’accordo per il giovane portiere ed evitare così di perderlo a costo zero. Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il giornalista Peppe Di Stefano ha parlato delle novità da Casa Milan in questo senso:

«Il Milan non ha mai preso in considerazione l’idea di lasciarlo andare via, vuole assolutamente rinnovare questo contratto, non si sente con l’acqua alla gola nonostante i tempi sono stretti, e nonostante il contatto che c’è stato con Raiola per il rinnovo di Ibra l’argomento Donnarumma è stato messo in stand by e se ne riparlerà alla fine del mercato. Il Milan vuole fare un’offerta importante, ma non entriamo nel merito delle cifre perché al momento non le conosciamo. Si partirà da una base di 6,5 milioni di euro, che è lo stipendio che il portiere percepisce attualmente, ma il Milan ha tutta la volontà di migliorare l’offerta. Se il Milan non avesse avuto questa volontà allora avrebbe già pensato ad una cessione perché questa è l’ultima sessione in cui avrebbe potuto monetizzare, visto che da gennaio il giocatore è virtualmente svincolato. Vuol dire che davvero il Milan ha la forza, i mezzi e la convinzione per provare a convincere Gianluigi Donnarumma a rinnovare il contratto».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy