Eurorivali Milan, Celtic: dall’obiettivo Ajer ai ricordi del 1969

Alla scoperta delle eurorivali del Milan: Celtic, tra incroci di mercato e storia rossonera

di Redazione Il Milanista

Milan – Alla scoperta del Celtic

Il girone del Milan è stato compilato: i rossoneri parteciperanno al Gruppo H, con Celtic, Sparta Praha e Lille. In questo focus, andremo alla scoperta del Celtic Glasgow, tra intrecci di mercato recenti, e quel ricordo speciale nella Coppa dei Campioni del 1969.

Attualmente in seconda posizione nella Premiership 2020/21 a quota 22 punti, ma con una gara ancora da giocare contro l’Aberdeen, il Celtic rappresenta uno dei principali pericoli del girone rossonero. Gli scozzesi vengono dalla vittoria, l’ennesima della propria storia, del campionato 2019/20, salendo così a 51 nell’albo d’oro, a soli tre titoli dagli acerrimi rivali, i Rangers Glasgow. Il club scozzese, per presenza nelle competizioni europee e per agonismo, specialmente nel meraviglioso spettacolo offerto dal Celtic Park, rappresenta un’insidia non indifferente per il Milan, tornato in Europa due anni dopo la clamorosa disfatta di Atene. Tra le stelle della squadra, ci sono l’obiettivo di mercato proprio dei rossoneri Kristoffer Ajer, centrale danese di 22 anni, nonché Odsonne Edouard, autore di ben 23 reti nella passata stagione; da tenere d’occhio anche il terzino destro Jeremie Frimpong e l’ex Genoa Olivier Ntcham, vero e proprio metronomo del centrocampo biancoverde.

Oltre il lato tecnico e di mercato, Celtic-Milan è anche un incrocio storico: per ben due volte, infatti, i rossoneri hanno vinto la competizione, in quel caso la Champions League ( 1969 – 2007 ), eliminando proprio gli scozzesi nei turni a eliminazione diretta. L’ultimo incrocio nei gironi risale alla doppia sfida nella Champions League 2013/14, in cui la squadra milanese ha trionfato sia all’andata che al ritorno, con i risultati di 2-0 e 3-0.

Aspettando il ritorno nella massima competizione europea, il Milan ritroverà un avversario storico, capace di ribaltare ogni pronostico, come dimostra la vittoria nell’andata degli ottavi di finale di Champions League per 2-1 al Celtic Park. Non certo un sorteggio benevolo, quindi, per i rossoneri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy