Pellegatti: “Il Milan va comunque applaudito, ecco perché”

Il commento del noto giornalista di fede rossonera

di Redazione Il Milanista
Lautaro Martinez in gol contro il Milan nel derby

MILANO – Ci si aspettava dal Milan una reazione d’orgoglio dopo il tonfo di nove giorni fa sul campo dello Spezia. Invece, la squadra rossonera è uscita con le ossa rotte anche dalla stracittadina, fondamentale nella lotta per lo Scudetto, giocata a San Siro ieri pomeriggio. L’Inter ha vinto 3-0 dominando la partita, tranne nei primi dieci minuti del secondo tempo in cui il Milan ha avuto tre occasioni nitide per segnare l’1-1, ma ha trovato davanti a sé un super Handanovic. Troppo poco, però, in una partita dal peso specifico enorme. I campanelli dall’allarme sono molti. Già quattro sconfitte in campionato in questo inizio del 2021. Sette reti subite nelle ultime tre gare fra Serie A ed Europa League e soltanto due fatte (entrambe nella partita di coppa contro la Stella Rossa). Insomma, il calo di rendimento da parte della compagine meneghina è evidente. Ciononostante, la squadra di Pioli è seconda in classifica e ci sono altre quattordici giornate di campionato da disputare. Insomma, i giochi sono ancora aperti, senza dimenticare che l’obiettivo primario resta la qualificazione in Champions League. Attraverso un intervento sul proprio canale YouTube, Carlo Pellegatti invita a vedere il bicchiere mezzo pieno.

IL SUO COMMENTO – “A fine febbraio, dopo aver giocato due mesi senza Ibrahimovic e un mese senza il suo regista di centrocampo Bennacer, e avendo perso molti giocatori nel corso della stagione, o a causa della pandemia o a causa degli infortuni, il Milan è comunque al secondo posto in classifica. Io non vedo solo cose negative e soprattutto in questo momento voglio essere vicino alla squadra. Ero molto più preoccupato dopo la sconfitta contro lo Spezia che dopo quella di ieri, seppur più netta nel risultato. Ora siamo a quattro punti di distanza dalla vetta, dimentichiamo il primo posto e torniamo a giocare per divertirci. Il Milan è secondo a fine febbraio e per questo va applaudito”.

Romelu Lukaku, attaccante dell'Inter, realizza il gol del 3-0 nel derby contro il Milan
Romelu Lukaku, attaccante dell’Inter, realizza il gol del 3-0 nel derby contro il Milan
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy