news

Il Milan e il rinnovo di Pioli: inizia il dialogo tra le parti

Stefano Pioli, tecnico rossonero

Anche Stefano Pioli è in scadenza di contratto con il Milan, ma i rossoneri vogliono tenersi stretto il tecnico. Inizia il dialogo

Redazione Il Milanista

Franck Kessie, come Romagnoli e Conti, è in scadenza nel 2022. E i rinnovi contrattuali in casa Milan portano sempre un po' di preoccupazione. Cronaca di una storia recente, o più storie. Sì perché un anno fa Calhanoglu e Donnarumma era i protagonisti indiscussi delle indiscrezioni e delle voci inerenti al futuro del Diavolo. Una stagione dopo però sono cambiati gli interpreti, ma non la storia. Alessio Romagnoli sembrava destinato a lasciare il club meneghino. Il suo agente Mino Raiola ultimamente ha parlato di Juventus, come di una possibilità. Ma le ultime indiscrezioni sul capitano riportano una nuova apertura del giocatore nei confronti della permanenza a Milanello. Andrea Conti, invece, non resterà al Milan a gennaio o in estate a parametro zero cambierà maglia.

La scadenza più importante

Poi c'è il capitolo Kessie e si potrebbe scrivere tanto sulla situazione legata al mediano. Le sue richieste non collimano con la proposta della dirigenza del Diavolo. Una differenza tra domanda e offerta ad oggi difficilmente colmabile. E qualche dubbio sul suo futuro a Milanello è più che lecito. Il Milan però deve risolvere anche un'altra situazione, che è quella più importante. Stefano Pioli è in scadenza contrattuale ma i dialoghi con la società sono già iniziati per un nuovo accordo. L'allenatore fin dal suo arrivo ha fatto un grandissimo lavoro, sembrava dovesse esserci Ralf Rangnick nel futuro del Diavolo. Ma il tedesco alla fine è rimasta una suggestione. Pioli, invece, una solida realtà che ha portato i rossoneri in Champions League.

La clausola sul contratto di Pioli

A giugno 2022  l'accordo fra le parti arriverà a scadenza. Va detto che i rapporti tra le parti sono ottimi, la sensazione è che l’argomento verrà affrontato molto presto, anche perché il fondo Elliott ha piena fiducia nelle qualità del tecnico. Va puntualizzato però che nel contratto di Pioli esiste un’opzione di rinnovo che il club può esercitare unilateralmente per prolungare l’accordo fino a giugno 2023.