Verso Spezia-Milan, le parole di Pioli in conferenza stampa

Stefano Pioli, tecnico rossonero, ha parlato nella conferenza stampa di vigilia della sfida tra Spezia e Milan.

di Redazione Il Milanista
Stefano Pioli, allenatore del Milan dal dicembre 2019

MILANOStefano Pioli, tecnico rossonero, si è così espresso nella conferenza stampa di vigilia della sfida tra Spezia e Milan, valida per la 22esima giornata del campionato di Serie A ed in programma oggi alle 20:45 allo stadio “Alberto Picco” di La Spezia.

  • “VOLARE” CANZONE DEL MILAN?: “Bellissima canzone, ma non credo che sia giusta. Il concetto è lavorare, per dare il massimo e ottenere il massimo. Più i sogni son grandi e più le delusioni son grandi: dobbiamo vivere la realtà con consapevolezza e convinzione delle nostre qualità. Possiamo determinare noi le nostre fortune. Scudetto? La dirò solamente nel mese di maggio”
  • SULLE PAROLE DI BENNACER: “Sono d’accordo con lui. Nella vita e nello sport non canta quello che hai fatto fino ad oggi, ma quello che riuscirai a dimostrare. Vogliamo ottenere il massimo da questa stagione: quello che abbiamo fino ad oggi non è sufficiente. C’è sta stare lì con la testa, con la voglia e la lucidità: quello che sarà non lo possiamo sapere, ma non vogliamo rimpianti”
  • SULLO SCUDETTO: “Non mi interessano le percentuali, nel caso ha sempre parlato il campo: vogliamo fare il massimo per raggiungere magari qualcosa di insperato a inizio stagione”
  • SULLA FORMAZIONE: “Calhanoglu titolare, ballottaggio tra Rebic e Leao”
  • SULLA ROSA: “I giovani hanno più energia e capacità di recupero, ma è una stagione particolare per tutti senza preparazione completa: dovremmo essere bravi a mantenere alto il valore della nostra professionalità”
  • SULL’ELIMINAZIONE DALLA COPPA ITALIA: “Volevamo andare avanti, ci è dispiaciuto non esserci riusciti. Ma è altrettanto vero che ne abbiamo approfittato per lavorare bene in queste due settimane.  Non ci guardiamo indietro, ma avanti: in meno di quattro mesi ci giochiamo tanto di questa stagione. Abbiamo seminato tanto e speriamo magari di raccogliere di più di quanto pensavamo all’inizio”
  • SU IBRA A SANREMO: “Il nostro festival è il campo, abbiamo 5 partite fino a Sanremo. Il nostro obiettivo è restare concentrato sulle prossime gare”
  • SU LEAO: “È stato molto bravo a farsi trovare pronto, facendo bene in diversi posizione. Credo che il suo ruolo, nei miei doppi ruoli, sia a sinistra. Ma è stato bravissimo in questi mesi a giocare in punti diversi, la sua crescita è evidente”
Rafael Leao festeggia dopo il goal in Milan-Spezia
Rafael Leao festeggia dopo il goal in Milan-Spezia
  • SULLO SPEZIA: “Gioca un buon calcio, ha giocatori di qualità e veloci, un allenatore che interpreta le partite in modo aggressivo. Serve una partita di precisione per mettere in risalto le nostre qualità”
  • SU COSA MIGLIORARE: “Ci sono tante situazioni, si potrebbe pensare che siamo vicini alla perfezione. Possiamo migliorare tanto durante la partita, come essere più compatti e più determinati nell’attaccare la porta come non fatto contro il Crotone. Siamo una squadra molto giovane, con nuovi acquisti e tanti margini di miglioramento. Adesso le aspettative si sono alzate per i nostri risultati e le nostre prestazioni, dobbiamo farci trovare pronti”
  • SUGLI INFORTUNATI: “A parte Diaz, Maldini e Calabria sono tutti disponibili e in buone condizioni”
  • SULLA CLASSIFICA: “Dobbiamo pensare solo a noi e allo Spezia per portare a casa il massimo possibile”
  • SUI RINNOVI: “La cosa importante è che il club abbia detto la sua in modo convincente: siamo fiduciosi e speranzosi di continuare insieme il nostro percorso. I ragazzi sono seri e determinati., non ci sono casi di poca concentrazione ma di molta voglia di fare: si sta costruendo qualcosa di importante per ottenere  qualcosa di bello in questa stagione”
  • SULLA SETTIMANA: “A parte Brahim e Maldini si sono allenati tutti con la squadra, recuperando la condizione. Ho buoni margini di scelta per domani: penserò solamente allo Spezia. Da lunedì penserò alle prossime partite. Spero che l’organico resti al completo, ho doppi ruoli importanti e scelte difficili da fare, ma questo aiuta la squadra: è bene schierare i primi 11 forti, ma anche di cambiare a gara in corso gestendo le partite”
  • SULLA DIRIGENZA: “Non abbiamo mai avvertito problemi all’intrerno del club, anzi ci hanno sempre protetto e Maldini e Massara sono sempre molto presenti. C’è un ambiente determinato e sereno: abbiamo gettato delle buone basi su cui costruire un bel futuro. Ora dobbiamo lavorare con questa serietà e con questa unione dando sempre e quotidianamente il massimo”
  • SULLE PAROLE DI GAZIDIS: “Mi hanno fatto piacere. Siamo in sintonia e il nostro rapporto è cresciuto nel tempo, anche perché c’è bisogno di tempo per conoscersi. C’è unità e unione di intenti con tutto il club: si sta lavorando verso un’unica direzione per puntare ai livelli che questa squadra merita”
  • SULLA PARTITA: “La preparazione è stata fatta per arrivare pronti, determinati e attenti per la partita di domani. È un avversario difficile, che gioca un calcio moderno e aggressivo, che ha già battuto Roma e Napoli. Ci sarà bisogno di una partita di alto livello”
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy