IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Nonostante tutto: perchè bisogna ancora credere in questo Milan

Zlatan Ibrahimovic saluta Paul Pogba alla fine della sfida fra Milan e Man UDT.

Rossoneri fuori dall'Europa League agli ottavi di finale. Pioli e i suoi hanno onorato la competizione uscendo a testa alta contro il Manchester United.

Redazione Il Milanista

MILANO - Fuori dall'Europa League, ma a testa altissima. Fuori dall'Europa League, ma con consapevolezza di aver affrontato la squadra indubbiamente più forte e temibile della competizione. Fuori dall'Europa League consci del fatto che la squadra non sia ancora pronta per superare scogli così importanti. E' la legge del più forte, è la differenza fra i calciatori ed i campioni. Ieri Paul Pogba ne è stata ennesima, bella ma terribile, dimostrazione. Entra ad inizio secondo tempo, la sblocca in due minuti e guida con classe ed eleganza i suoi per tutto il resto della partita

L'UNO ED UNICO OBIETTIVO - Parola d'ordine, adesso, ripartire. Domenica c'è la Fiorentina ed al Milan ora non resta che uno ed un unico obiettivo: raggiungere la qualificazione alla prossima Champions League. Nome, ingressi economici, percezione mentale: la grande competizione europea può dare tanto ai giovani rossoneri guidati da Pioli. Ecco perchè bisogna subito mettere da parte la sconfitta di San Siro e guardare avanti. Difendere il secondo posto e lottare strenuamente con Juventus, Napoli, Roma e Lazio per raggiungere quella posizione che al Milan manca ormai da troppi anni.

 Franck Kessie in azione contro il Manchester United

LE PAROLE DEI LEADER, ZLATAN IBRAHIMOVIC E FRANCK KESSIE - Anche due leader dello spogliatoio rossonero hanno detto la loro su questaeliminazione. Zlatan Ibrahimovic, intervistato da Sky Sport, ha parlato del Milan dell'ultimo anno, dal suo ritorno in poi: "La squadra crede in quello che sta facendo, siamo cresciuti nella mentalità. Dal primo giorno vedo che la squadra lavora, si sacrifica, poi porta questo dentro le partite. I giocatori hanno la mentalità vincente, nessuno accetta di perdere, anche in allenamento, questo l'ho portato io. Anche individualmente tanti sono cresciuti, si prendono le responsabilità, hanno capito cosa bisogna fare per essere al top". Anche il centrocampista rossonero numero 79 Franck Kessie ha commentato su Instagram l'uscita dall'Europa League: "Guardiamo avanti e rimaniamo concentrati per raggiungere i nostri obiettivi e finire al meglio la stagione".

Potresti esserti perso