IlMilanista.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Da Milanello, il programma del 17 marzo 2021: rifinitura e conferenza

L'allenamento del Milan nel pre partita contro il Manchester United

Le ultime notizie da Milanello: il programma della sessione odierna di allenamento.

Redazione Il Milanista

MILANO Dopo la sconfitta casalinga contro il Napoli per 0-1, il Milan ha iniziato a preparare i prossimo impegni prima della sosta per le Nazionali: giovedì, alle 21 a San Siro, arriverà il Manchester United per la sfida valida per il ritorno degli ottavi di Europa League, mentre domenica in campionato il Milan sarà ospite della Fiorentina, nel match valido per la 28esima giornata di Serie A in programma domenica 21 marzo alle 18 allo stadio "Franchi".

Il programma di oggi prevede al mattino l'allenamento di rifinitura e, a seguire, alle ore 14.30 la conferenza stampa pre-match di Mister Pioli e Simon Kjær.

Nella giornata di ieri, come riportato da acmilan.com, invece, a Milanello è successo questo: giornata di sole caratterizzata da un forte vento ieri mattina a Milanello, dove la squadra si è ritrovata per colazione prima di scendere negli spogliatoi per iniziare l'allenamento odierno. Presenti per assistere all'allenamento Paolo Maldini e Frederic Massara. Inizio in palestra per l'attivazione muscolare; successivamente squadra sul campo centrale, dove ha proseguito il riscaldamento con una serie di torelli a tema. L'allenamento è proseguito con una serie di esercitazioni tecniche prima di iniziare la parte tattica. La consueta partitella su campo ridotto ha chiuso la sessione di oggi.

Le parole di Pioli

 Stacca Kjaer e segna il goal dell'1-1 contro il Manchester United

"Abbiamo perso un'occasione, poteva essere una settimana eccezionale per noi, stasera non siamo riusciti a ripeterci. Abbiamo fatto una buona gara contro un ottimo avversario. Dobbiamo pensare alla prossima gara contro un avversario forte, poi alla Fiorentina. L'Inter è andata fortissimo dopo l'eliminazione dall'Europa, noi pensiamo a far più punti possibili. Quando sono numerose qualcosina perdi, stiamo parlando di giocatori che ci danno una qualità tecnica importante ed una presenza comunicativa, abbiamo perso tantissime partite senza centravanti, senza Ibra, Mandzukic e Rebic. La squadra va solo elogiata. Dentro l'area avversaria potevamo fare di più, ma le caratteristiche non si possono cambiare. Pensate all'Inter senza Lukaku, Lautaro e Sanchez, o la Juve senza Ronaldo e Chiesa. Abbiamo giocato a lungo senza Ibra e Rebic eppure siamo lì. L'Europa League è più faticosa della Champions, noi siamo tornati alle 3 del mattino venerdì. Volevamo questo percorso, non do alibi, ma è chiaro che pesa. Noi siamo partiti da settembre, però quello che conta è il carattere. E' una sconfitta che ci fa male, siamo secondi in classifica, vorremmo rimanerci anche se non è il nostro obiettivo iniziale. Cerchiamo di recuperare energie e qualche giocatore perché il Manchester è una squadra molto forte".

Potresti esserti perso