Serie A, la cronaca e gli highlights di Milan 4-0 Crotone

Leggi la cronaca di acmilan.com e guarda gli highlights di Milan-Crotone.

di Redazione Il Milanista
Il goal di Ibrahimovic contro il Crotone: è il numero 500 in carriera con i club per lo svedese

MILANO – Il Milan ha battuto per 4 a 0 il Crotone, nella sfida valida per la 21esima giornata del campionato di Serie A; il match è stato deciso dalle doppiette di Zlatan Ibrahimovic, giunto a quota 501 goal in carriera con i club, e di Ante Rebic. I rossoneri, dunque, tornano in testa alla classifica con 49 punti, a +2 sull’Inter seconda e a +7 sulla Juventus terza (con una gara in meno), a +9 su Roma e Lazio e a +12 su Atalanta e Napoli (con una gara in meno).

La cronaca di acmilan.com

Il Milan festeggia Ibrahimovic dopo il goal numero 500 in carriera segnato contro il CrotoneIl Milan festeggia Ibrahimovic dopo il goal numero 500 in carriera segnato contro il CrotoneIl Milan festeggia Ibrahimovic dopo il goal numero 500 in carriera segnato contro il Crotone
Il Milan festeggia Ibrahimovic dopo il goal numero 500 in carriera segnato contro il Crotone

In avvio tiri alti di Meïte al 1′ e Ounas al 4′. Al 6′ Calabria va a segno ma il gol viene annullato per il fuorigioco in partenza di Ibrahimović. Crotone pericoloso: all’8′ Ounas calcia e Donnarumma vola a smanacciare; al 10′ Di Carmine colpisce di testa in piena area, palla di poco a lato. I rossoneri si accendono: all’11’ Leão va quasi a botta sicura dopo una ripartenza poderosa di Hernández, Golemić si immola col corpo; al 16′ Cordaz respinge la deviazione aerea di Calabria. Al 30′ Ibra la sblocca, anche grazie al pregevole assist di Leão, completando una bella azione nello stretto con un preciso destro a giro sottomisura. La gara non è semplice, duplice fischio.
Il cambio Castillejo-Saelemaekers dà il via alla ripresa. Faticano a vedersi occasioni, al 50′ ci prova Meïte dalla distanza, poi il Milan accelera: al 60′ miracolo di Cordaz su Leão, al 63′ mancino di Hernández vicino all’incrocio. Sono i prodromi del raddoppio, che arriva al 64′: proprio Theo scambia con Rebić e serve a Ibrahimović il tap-in a porta vuota. Quindi tocca ad Ante salire in cattedra e calare il poker (doppietta) nel giro di un minuto: al 69′ incornando sugli sviluppi di un angolo di Çalhanoğlu, al 70′ scaricando in rete il passaggio ancora di Çalha. Nel finale, Cordaz dice no a Ibrahimović, Castillejo e Mandžukić evitando di peggiorare il passivo. Triplice fischio.

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DI MILAN-CROTONE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy