Reazione vincente e convincente: l’analisi post Milan 2-0 Torino

Il commento de ilMilanista.it alla sfida tra Milan e Torino, vinta 2 a 0 dai rossoneri.

di Redazione Il Milanista
I giocatori del Milan esultano dopo il goal di Kessie contro il Torino
L'analisi post Milan 2-0 Torino

MILANO – Il Milan ha battuto per 2 a 0 il Torino della sfida valida per la 17esima giornata di Serie A; a segno Rafael Leao al 25esimo e Franck Kessie, su calcio di rigore, al 36esimo. I rossoneri, dunque, resteranno anche per questo turno al primo posto in classifica; si sono, infatti, momentaneamente portati a +4 sull’Inter (impegnata oggi a Roma) con 40 punti.

Il commento de ilMilanista.it

Dopo la prima sconfitta negli ultimo 10 mesi, arrivata mercoledì contro la Juventus nonostante l’ottima prestazione, c’era assolutamente bisogno di vincere dimostrando capacità di reagire e mentalità. Contro il Torino, ieri sera, abbiamo visto tutto quello che volevamo vedere: gioco, goal, mentalità, reazione, vittoria e primo posto in classifica ancora tinto di rossonero.

Il primo tempo del Milan è stato semplicemente perfetto: la squadra ha cominciato con l’idea giusta, cioè quella di vincere giocando e divertendosi. Ed è così che per i primi 45 minuti i granata non hanno praticamente superato la metà campo, strapazzati da un Milan che si è mosso come un meccanismo perfetto e che ha legittimato la sua superiorità con il goal di Leao (dopo un’ottima azione di Theo e Brahim) e il rigore trasformato da Kessie. Anche nell’emergenza il Milan non smarrisce la sua identità, ma gioca da squadra, sfruttando il palleggio, la velocità, le triangolazioni e la forza del suo attacco che in 16 partite su 17 ha segnato almeno due reti. Nel secondo tempo il Milan ha gestito, senza rischiare più di tanto e ritrovando in campo il totem Zlatan Ibrahimovic.

 

Prossimo impegno: la Coppa Italia, sempre contro il Torino, martedì sera a San Siro. Lunedì prossimo, invece torna il campionato a Cagliari. >>> E intanto Elliott vuole sognare in grande, tra Champions e Scudetto: arriva il sì definitivo per tre grandi colpi a gennaio! <<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy