Milan, ora non perdere la testa: serve una reazione immediata

Una sconfitta non può e non deve cancellare quanto di buono fatto finora.

di Redazione Il Milanista
Zlatan Ibrahimovic pensieroso al

MILANO – Ibrahimovic e compagni hanno perso meritatamente, surclassati da uno Spezia in formato ancora più super del solito capace di chiudere ogni spazio alla manovra rossonera e di creare costantemente pericoli alla difesa di Pioli. C’è poco da dire quando si perde così: i padroni di casa hanno dominato in lungo e in largo, non concedendo un solo tiro in porta ai rossoneri; a questo proposito, è importante segnalare che ciò non accadeva dal 25 agosto 2019, quando lo sciagurato Milan di Giampaolo perse a Udine per 1 a 0 alla prima giornata di campionato. Era, inoltre, dal 22 dicembre 2019 (dato Opta) che il Diavolo non tornava da un viaggio senza aver mosso la classifica di Serie A né la rete avversaria con il 5 a 0 contro l’Atalanta e era dal derby del febbraio del 2020 che il Milan tornava a Milano senza punti dalla trasferta.

Insomma, statisticamente, la gara di ieri sembra un’eccezione nel cammino di Pioli e dei suoi ragazzi. Una bruttissima eccezione, ma che c’è stata e va esaminata e, sopratutto, va cancellata con una pronta reazione: prima giovedì in Europa League contro la Stella Rossa, poi domenica alle 15 nell’importantissimo e decisivo derby contro l’Inter.

Ibrahimovic del Milan accerchiato dai calciatori dello Spezia

Una sconfitta non può e non deve cancellare quanto di buono fatto finora dai rossoneri, ma la batosta di sabato contro lo Spezia non va sottovalutata. La reazione dei rossoneri deve essere forte, netta e immediata già a partire da giovedì nell’andata dei sedicesimi di Europa League al “Marakana” della Stella Rossa. Poi domenica ci sarà il derby, la partita delle partite per provare a riconquistare immediatamente la vetta della classifica per la prima volta in stagione persa dal Milan a favore dell’Inter; i nerazzurri si trovano ora a +1 dai rossoneri, ma il derby di domenica risulterà in un o modo nell’altro decisivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy